Il Festival di Ravello 2017

Il Ravello Festival è uno dei più antichi festival italiani. Nato nel 1953, l'idea del festival si deve a Paolo Caruso che, sulla scia di precedenti eventi musicali dedicati a Richard Wagner, pensò ad una manifestazione progettata appositamente per i cultori della musica del compositore tedesco.

 

Il Ravello Festival festeggia il suo 65esimo compleanno con un cartellone di qualità che mette insieme passato e futuro, che dà spazio, come sempre, alla grande musica (direttore Alessio Vlad e, per il jazz, Maria Pia De Vito) “nel rapporto tra silenzio e spazio” ma che coglie anche le nuove sensibilità culturali del tempo contemporaneo che invocano pace, ponti e dialogo, senso di comunità e abbattimenti di vecchi e nuovi muri.

Il festival si inaugura il primo luglio con un concerto tutto wagneriano diretto dalla bacchetta di Adam Fisher, in collaborazione con uno dei più prestigiosi Festival dedicati al maestro di Lipsia come quello di Budapest. A salire sul Belvedere di Villa Rufolo l’Hungarian Radio Symphony Orchestra.

L’auditorium Oscar Niemeyer © benhuser.com

 

Il programma di musica annota appuntamenti da non perdere come il concerto del 5 agosto diretto da uno dei più prestigiosi direttori oggi sulla scena mondiale, il finlandese Esa Pekka Salonen, con la Philharmonia Orchestra, tra i più innovativi anche per la capacità di convertire l’ispirazione con i nuovi strumenti digitali. Dal gelo della Siberia, dove trova ispirazione con la sua MusicAeterna, viene un altro straordinario talento: il “ribelle della classica”, greco di nascita e russo di formazione, Teodor Currentzis (30 agosto). Da Mosca anche il metropolita di Volokolamsk, Ilarion Alfeev, uomo chiave del dialogo interreligioso della chiesa russa e compositore di musica sacra: a Ravello dirigerà l’Orchestra Filarmonica Salernitana “Giuseppe Verdi” (30 luglio) che si esibirà anche nel tradizionale Concerto all’Alba (11 agosto) quest’anno affidato al direttore Oleg Caetani.

Il Festival di Ravello dell’anno scorso

Stupende le location del festival: il Belvedere di Villa Rufolo, quali i giardini, la sala dei Cavalieri, l’auditorium Oscar Niemeyer e la cappella, accoglieranno i visitatori per condividere le profonde emozioni scaturite dalla grandiosità della danza, della musica, del teatro e dell’arte.

 

Luogo
Campania
Parole chiave
festival, musica, Ravello

Eventi simili

Eventi

La Notte della Taranta

Puglia
Mostra
26 agosto
Eventi

MI.TO Settembre Musica

Lombardia, Piemonte
Mostra
3 —
21 settembre

  Newsletter