La fabbrica dell’utopia di Piranesi a palazzo Braschi

Indossare gli occhiali 3D per esplorare le celebri prigioni di Giovanni Battista Piranesi è un'esperienza che avrebbe molto incuriosito gli appassionati viaggiatori del Grand Tour.

 

Indossare gli occhiali 3D per esplorare le celebri prigioni di Giovanni Battista Piranesi è un’esperienza che avrebbe molto incuriosito gli appassionati viaggiatori del Grand Tour.

La sala “immersiva” nella quale le incisioni all’acquaforte del grande architetto veneto – che riuscì a creare in nuove forme quanto testimoniato dalle “parlanti ruine” – rivivono in assetto tridimensionale, è indiubbiamente l’aspetto più sorprendente della mostra che Palazzo Braschi dedica all’incisore settecentesco votato alla riscoperta dell’archeologia e innamorato di Roma.

3veduta_del_campidoglio_e_di_s_maria_d_aracoeli_gallery

A sinistra: Giovanni Battista Piranesi, Veduta del Campidoglio e di S. Maria d’Aracoeli, 1746-1748, acquaforte, Museo di Roma
A destra: Giovanni Battista Piranesi, Basilica di San Sebastiano, 1750-1760, acquaforte, Museo di Roma

Sono oltre 200 le opere grafiche – ripartite tra la Fondazione Giorgio Cini e le collezioni del Museo di Roma di Palazzo Braschi – ospitate dal 16 giugno al 15 ottobre al primo piano dell’elegante edificio barocco-neoclassico che guarda a Piazza Navona.

01_mausoleo_di_cecilia_metella_gallery

A sinistra: Giovanni Battista Piranesi Mausoleo di Cecilia Metella, 1762, acquaforte, Museo di Roma
A destra: Giovanni Battista Piranesi, Veduta del Porto di Ripa Grande e del Tevere con le imbarcazioni, 1753-1758, acquaforte, Museo di Roma

Attraverso le sedici sezioni sviluppate in 22 sale si snoda la vastissima produzione di colui che, tra visioni prospettiche scenograficamente esasperate e violenti effetti luministici, ha saputo celebrare la sublime e immortale grandezza della Città Eterna, dove si trasferì nel 1740. Dall’Arco di Costantino a quello di Tito, dal Foro di Nerva a quello di Augusto, dalla veduta della basilica di San Lorenzo fuori le Mura a piazza di Spagna, dal ponte di Castel Sant’Angelo all’Isola Tiberina con i suoi ruderi, non c’è angolo, strada, scorcio che sfugga all’eclettico estro creativo dell’architetto.

Contatti

Indirizzo: Palazzo Braschi, Piazza di S. Pantaleo, 10,
Sito ufficiale: www.museodiroma.it

 

Luogo
Lazio
Parole chiave
arte, Roma

Eventi simili

Eventi

Takashi Murakami e la pop art Made in Japan a Capri

Campania
Mostra
9 luglio —
31 agosto
Eventi

Da Kandinskij a John Cage: un’avventura tra arte e musica

Emilia-Romagna
Mostra
11 novembre 2017 —
25 febbraio 2018
  Newsletter