3 borghi del Friuli: Valvasone, Poffabro e Fagagna

E il 2017, proclamato l’Anno dei Borghi, è un'occasione per questi luoghi di far conoscere la loro storia, cultura e tradizione e per i turisti di riscoprire territori meravigliosi. Ecco per voi selezionati 3 borghi tra i più belli del Friuli-Venezia Giulia.

 

Valvasone

Il nostro viaggio alla scoperta di Valvasone inizia in Piazza Castello, un’area protetta dalle mura e dal fossato su cui sorge il primo borgo paesano.

Nel lato ovest troviamo la Torre delle Ore o Torre di Sant’Antonio Abate, che in passato era l’unica via d’entrata e d’uscita del paese.

La piazza è dominata dall’imponente Castello del Lupo ed è circondata da edifici parzialmente porticati che risalgono sia al medioevo che ad epoche successive. A dimostrazione di questo sviluppo urbano troviamo, ad esempio, il pozzo seicentesco.
Procedendo lungo via Erasmo si giunge a Piazza Libertà, dove svetta il Duomo del SS. Corpo di Cristo. Al suo interno troviamo l’unico organo del ‘500 veneziano ancora funzionante in Italia. Le porte della cassa che lo contengono sono altrettanto importanti in quanto dipinte dal Pordenone e completate dopo la sua morte da Pomponio Amalteo.

Sempre all’interno del Duomo troviamo La Sacra Tovaglia, reliquia del miracolo avvenuto nel 1294 a Gruaro, conservata nel tabernacolo dell’Altare Maggiore. Vicino al Duomo si trova l’ex cappella di San Giacomo, oggi sede della Pro Loco di Valvasone e adibita a Ufficio Turistico.

Piazza Libertà è caratterizzata da edifici porticati che poggiano sulla seconda cinta muraria. Questa era chiusa da un’altra Torre, demolita alla fine dell’Ottocento per collegare Piazza Libertà a Piazza Mercato. Qui troviamo l’elegante Palazzo Comunale.
Procedendo per via San Pietro si può ammirare la Chiesetta dei Santi Pietro Paolo e Antonio Abate, che un tempo era l’Hospitale dei Santi Pietro, Paolo e Antonio Abate. Nei pressi, si trova anche l ‘ex Convento dei Serviti e l’ex convento dei Domenicani.

 

Poffabro

Tra i borghi più belli d’Italia, Poffabro possiede una sorta di forza magica sprigionata dal suo impianto architettonico schietto e austero, dalle sue case in pietra arenaria disposte a schiera, che nella loro fiera e rassicurante solidità hanno resistito a secoli di storia sopravvivendo anche alle terribili scosse del terremoto del 76.

Il paese è, secondo il pittore Armando Pizzinato, uno degli esempi di architettura spontanea più razionale e fantasiosa delle nostre Prealpi.

 

Fagagna

Il borgo di Fagagna è in realtà formato da sette antiche e distinte borgate. Iniziate la vostra visita dal Palazzo municipale, da cui si può salire al colle del Castello attraverso una vecchia strada selciata, sulla cima troverete il Palazzo della Comunità e i ruderi del castello. Visita d’obbligo è al Museo della vita contadinaospitato nel Cjase Cocèl, una tipica dimora friulana di campagna del XVII secolo. Qui sono stati ricreati tutti gli ambienti della memoria friulana, dalla cucina con il fogolâr alla camera da letto al granaio. Ci sono le merlettaie, la filatrice, il mugnaio, il fabbro e un bicchiere di vino che vi aspetta all’osteria. Una volta fuori, da via Paludo si può tornare al castello e alla pieve per raggiungere, attraverso un percorso panoramico al fortino militare della prima guerra mondiale e, da qui, seguendo la strada campestre al Borgo Riolo. Prima di lasciare il paese assaggiate della brovada e muset, un piatto a base di rape bianche inacidite e cotechino.

 

Luogo
Friuli-Venezia-Giulia
Parole chiave
borghi, Friuli

Materiali simili

Dove Andare

3 borghi del Lazio: Civita di Bagnoregio, Calcata e Castel Gandolfo

Lazio
Mostra
Arte e Cultura

Petralia Soprana: servizio speciale dal Borgo più bello d’Italia 2019

Sicilia
Mostra
Enogastronomia

La rosa di Gorizia: radicchio rosso

Friuli-Venezia-Giulia
Mostra
Dove Andare

I borghi della Costiera Amalfitana

Campania
Mostra
Dove Andare

Un weekend tra… i borghi del Salento

Puglia
Mostra
Dove Andare

Alla scoperta dell’entroterra della Sardegna

Sardegna
Mostra
Dove Andare

  Newsletter