I 5 campanili più alti d’Italia

In Italia sono presenti molti campanili di varie forme, dimensioni e stili architettonici. Alcuni di loro sono conosciuti in tutto il mondo: il Campanile di Giotto a Firenze, la Torre Pendente a Pisa, il Campanile di San Marco a Venezia, il Campanile dell'Abbazia di San Mercuriale a Forlì e altri. Gli italiani credevano che più alto fosse il campanile, più vicini loro arrivassero a Dio. Scopriamo in quali città si trovano i cinque campanili più alti.

 

Campanile della Basilica Romana Minore cattolica di San Nicolò (Lecco)

Al quinto posto si trova il cosiddetto Matitone, come è chiamato dai cittadini lecchesi, a pianta ottagonale e punta piramidale, alto 96 metri. Fu progettato da Enrico Gattinoni e Giovanni Ceruti in stile neogotico e inaugurato nel 1904 dopo 22 anni di costruzione. La torre sorge sulla cima di una collina, sui resti dell’antico muro di una fortezza, e prende il nome da San Nicola, patrono dei marinai e dei viaggiatori. Dalla terrazza, situata appena sotto le campane, si può ammirare il panorama sulla città e sul Lago di Como.

 

Campanile di San Marco (Venezia)

Può tranquillamente conquistare il titolo di più bello d’Italia, ma può vantare solo il quarto posto in altezza, con i suoi 98,6 metri (100,06 m, se si include la statua dell’Arcangelo Gabriele sulla sua punta). I veneziani lo chiamano rispettosamente il “padrone di casa”. Il campanile fu eretto nel IX secolo su progetto di Pietro Tribuno e in passato aveva una funzione completamente diversa dall’attuale: in origine era un faro, mentre Galileo lo adoperava come osservatorio per le sue ricerche. Il 14 luglio 1902 il campanile crollò, uccidendo non solo il gatto del custode: caddero vittime anche le campane, tutte tranne una. Esattamente 10 anni dopo, fu presentato al pubblico un nuovo campanile, identico a quello vecchio, che ammiriamo ancora oggi.

 

Campanile del Duomo di San Pietro (Alessandria)

I lavori di costruzione del campanile del duomo neoclassico, progettato da Giuseppe Boidi-Trotti, furono completati nel 1922, 23 anni dopo l’inizio del cantiere. Il campanile in quegli anni “crebbe” fino a raggiungere la vertiginosa altezza di 106 metri. Fu pensato e realizzato in un periodo innovativo per l’architettura, quando il ferro iniziò ad essere utilizzato non solo per decorazioni e piccoli dettagli, ma anche per le strutture portanti. Il metallo non rimase in vista, ma fu incassato nella muratura, diventando una sorta di colonna vertebrale della torre. Le campane sono decorate con scritte e figure bibliche.

 

Campanile della Cattedrale (Cremona)

© EnricoAliberti ItalyPhoto / Shutterstock

Il campanile, che è anche torre dell’orologio e viene affettuosamente chiamato Torrazzo, con un’altezza di 111,12 è famoso per essere il secondo campanile più alto d’Italia e la più antica struttura in mattoni del mondo sopra i 100 m sopravvissuta fino ai giorni nostri. Fu costruito in più fasi, nel XIII e XIV secolo. Il Torrazzo è diventato il principale simbolo della città, grazie alle sue sette campane, forgiate nel 1744, che “cantano” in la maggiore, nonché al suo orologio astronomico, il più grande del mondo, con i segni dello zodiaco, del sole e della luna. Cinque frecce mostrano vari fenomeni astronomici: le fasi lunari, il solstizio e l’equinozio, il passaggio del sole attraverso una particolare costellazione e l’eclissi. Il meccanismo di un tale miracolo dell’ingegno fu creato nel XVI secolo dalla famiglia degli orologiai Divizoli, padre e figlio.

 

Campanile del Duomo arcipretale dei Santi Pietro e Paolo (Mortegliano)

Con un’altezza di 113,20 metri, il campanile della minuscola città di Mortegliano, in provincia di Udine, occupa con orgoglio il primo posto sul nostro improvvisato podio. L’architetto Pietro Zanini tra il 1955 e il 1959 ha dato vita a questo campanile ottagonale neogotico con una croce di rame sulla cuspide. Nel 1990 il campanile ha subito un restauro totale. Alle campane elettrificate si arriva inerpicandosi su per una scala a chiocciola – niente ascensore!

Parole chiave
architettura

Materiali simili

Arte e Cultura

La Chiesa di Saccargia – Un capolavoro del romanico-pisano

Sardegna
Mostra
Dove Andare

I 10 palazzi più belli di Milano

Lombardia
Mostra
Fotogalleria

Le opere italiane di Massimiliano Fuksas

Mostra
Dove Andare

La reggia nuragica di Barumini

Sardegna
Mostra
Arte e Cultura

Il Duomo di Galatina

Puglia
Mostra
Dove Andare

Il quartiere Coppedè a Roma: un bizzarro sogno Liberty

Lazio
Mostra
Dove Andare

  Newsletter