Non solo Venezia

Facciamo subito una precisazione: Venezia è una città unica e inimitabile che difficilmente può aver senso paragonare a qualsiasi altra città. Ma ci sono altri luoghi in Italia, la cui atmosfera, con canali, barche e ponti, ricorda un po' la Laguna. Tanto che gli stessi locali li chiamano "piccole Venezie". Scopriamo dove sono e quali cose interessanti ci possono offrire.

 

Rasiglia – la “piccola Venezia” dell’Umbria

© Alamy

A mezz’ora di macchina da Assisi si trova un borgo medievale che sembra lo scenario di una bella favola. Antichi mulini, cascate scroscianti, piccoli bacini artificiali, fontanelle e tanti ruscelli che scorrono verso i muri di pietra delle case. Il rumore dell’acqua è costante e onnipresente qui, come in riva al mare, sebbene il paesino sia abbastanza lontano dalla costa, trovandosi sulle colline.

1.Rassiglia

© Alamy

Nei fine settimana vengono qui migliaia di turisti che hanno sentito parlare del “miracolo di Rasiglia”. Il motivo è che dopo il terremoto del 1997 il borgo era sull’orlo della desolazione. Ma poi gli edifici sono stati restaurati, i mulini sono stati trasformati in abitazioni e alcuni abitanti sono tornati nella loro piccola patria: ora ce ne sono una quarantina! Oltre al borgo, meritano una visita i ruderi del Castello del Morro e il Santuario della Madonna delle Grazie, con affreschi quattrocenteschi. A giugno viene qui organizzata la festa “Penelope in Rasilie”, durante la quale vengono mostrate attività semidimenticate come la tessitura su telai a mano, la tosatura delle pecore, la tintura della lana e altre.

 

Chioggia – la “piccola Venezia” del Veneto

© Alamy

L’avamposto meridionale della laguna veneta un tempo difendeva la Serenissima dai nemici, oggi Chioggia si presenta ai nostri occhi come una vivace cittadina sull’acqua. Il suggestivo centro cittadino è attraversato da stretti canali e collegato da ponti. La gente qui si muove non solo a piedi e in bicicletta, ma anche, come a Venezia stessa, su barche di diverse tipologie.

2. Chioggia

© Alamy

Chioggia è famosa per uno dei mercati ittici più grandi d’Italia, con un’atmosfera cinematografica d’altri tempi, e anche per l’orologio astronomico più antico del mondo sul campanile della cattedrale locale: con il sole, la luna e i pianeti. Inoltre, c’è il Museo Zoologico del Mare Adriatico, dove è possibile ammirare uno squalo imbalsamato di 8 metri, finito per errore nelle reti dei pescatori. E piazza Vigo, che offre una vista incredibile sulla Laguna di Venezia. Riconoscerete subito questa piazza grazie a una colonna con un leone, simile al famoso leone di San Marco: i veneziani lo hanno ironicamente soprannominato “il gatto” per le sue dimensioni più piccole.

 

Comacchio – la “piccola Venezia” dell’Emilia Romagna

© Alamy

Il capoluogo del Parco del Delta del Po delizia gli ospiti con i suoi ponti, canali e chiese. Nell’alto medioevo la città fu un importante centro per la produzione del sale, nei secoli successivi visse dell’industria della pesca. L’anguilla è la principale prelibatezza della cucina locale, ed è preparata rigorosamente nel rispetto delle antiche tradizioni. Da non perdere, quindi, la Sagra dell’anguilla, che si svolge l’ultimo fine settimana di settembre e il primo di ottobre: assaggi di risotti, anguille grigliate e marinate in brodo di verza, e tanto altro.

3комаккьо

© Alamy

Il tour della città inizia con il monumentale Ponte Trepponti e prosegue attraverso la Pinacoteca di Palazzo Bellini e il Museo della Nave Romana, per raggiungere poi la Torre dell’Orologio e la Cattedrale di San Cassiano. Notevole la Loggia dei Cappuccini con i suoi 143 archi. Da non perdere, inoltre, la Chiesa di Santa Maria in Aula Reggia dove è custodita la statua della Madonna, che, secondo la leggenda, sarebbe arrivata misteriosamente dal mare.

 

Nuova Venezia a Livorno – la “piccola Venezia” della Toscana

© Alamy

La città di Livorno è piuttosto giovane per l’Italia: si è formata definitivamente solo nel XVI secolo durante l’espansione commerciale della famiglia Medici, ma è entrata rapidamente a far parte dei primi dieci porti d’Europa. Uno dei suoi quartieri più affascinanti è Nuova Venezia: sì, è proprio questo il suo nome ufficiale. Inizialmente, i suoi canali, piazze e ponti furono creati per facilitare il trasporto delle merci al porto dal centro. Il quartiere è l’unico di Livorno non interessato dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, pertanto qui sorgono ancora le dimore dei mercanti dell’epoca, ai piani terra dei quali vi erano i magazzini. I canali ospitavano le chiatte per il trasporto delle merci, oggi sostituite da pescherecci e imbarcazioni da diporto.

4ливорно

© Alamy

La zona veneziana di Livorno incanta turisti e passanti con la sua magica atmosfera. Ogni anno da luglio ad agosto qui si svolge il festival Effetto Venezia: la sera piazze e ponti sono invasi da concerti, mostre e spettacoli. Le luci dei lampioni e dei chioschi formano magici riflessi nell’acqua e trasportano i turisti nell’epoca in cui l’eroe del romanzo “Il figlio del cardinale” di Ethel Voynich passeggiava lungo le stradine locali.

 

Parole chiave
laguna, Venezia

Materiali simili

Dove Andare

Le lagune del Friuli

Friuli-Venezia-Giulia
Mostra
Dove Andare

7 isole della Laguna Veneta

Veneto
Mostra
Dove Andare

San Lazzaro degli Armeni a Venezia

Veneto
Mostra
Made in Italy

Tipi di maschere veneziane

Veneto
Mostra
Made in Italy

L’arte del tessuto a Venezia

Veneto
Mostra
Arte e Cultura

5 canzoni per sentirsi a Venezia

Veneto
Mostra
Dove Andare

  Newsletter