Milano e le settimane della moda

Il successo della moda italiana è frutto di una lunga storia che è andata di pari passo con l'evolversi della società e della cultura: dagli esordi degli anni ’50 alle moderne tendenze, passando per il glamour del cinema e la sensualità delle grandi attrici che sono rimaste affascinate dallo stile italiano.

Milano si configura come palcoscenico privilegiato dei più importanti eventi internazionali associati al mondo del fashion, dove nuovi stili e tendenze convivono accanto a marchi storici che hanno esteso la propria attività dagli abiti alle borse, dagli accessori ai profumi, dando vita al “made in Italy” rinomato nel mondo.

Con il suo “quadrilatero della moda” (Via Monte Napoleone, Via Alessandro Manzoni, Via della Spiga e Corso Venezia) Milano è tuttora il luogo dove i migliori stilisti esibiscono le loro sorprendenti creazioni.

Per acquistare negli showroom e nelle boutique di queste vie, o soltanto per ammirarne le vetrine, loro stesse creazioni di alto design i turisti giungono da tutto il mondo, perché fare shopping a Milano è una esperienza unica e indimenticabile.

Aigner show Milan Fashion Week A/W 2015 © taniavolobueva / Shutterstock.com

1429780898_r-1280x628

Le maison italiane si sono consociate in vere e proprie multinazionali del lusso ed oggi primeggiano in tutto il mondo. Ecco dove trovare a Milano gli showroom dei marchi più famosi: Via Montenapoleone (Gucci, Versace, Mila Schön, Missoni, Ungaro, Fratelli Rossetti, Prada, Cartier, Bulgari) Via della Spiga (D&G, Ferrè, Krizia, Sergio Rossi, Tod’s,) Via Sant’Andrea (Chanel, Armani, Fendi, Moschino, Kenzo) Via Manzoni (Emporio Armani, Ermanno Scervino, Maison Coveri, Les Copains, Voulez).

Milano è una delle “Big Four”, cioè una delle quattro capitali al centro dello scenario internazionale (oltre a New York, Londra e Parigi), famose perché due volte l’anno ospitano le “settimane della moda”.

Questi eventi sono considerati i più importanti al mondo perché accanto a maison dalla reputazione consolidata e prestigiosa, seguite con affetto dai fedelissimi, sfilano nuovi stilisti con creazioni originali e di tendenza, molto apprezzate da compratori e giornalisti del settore. Le settimana della moda si svolgono due volte all’anno nelle singole capitali nel periodo settembre/ottobre, per le sfilate relative alle collezioni primavera/estate – e febbraio/marzo, per le sfilate relative alle collezioni autunno/inverno.

La “Milan Fashion Week” è nata nel 1958 prendendo a modello le sfilate di G.B. Giorgini, che nel 1951 a Firenze fu il primo a mostrare le collezioni degli stilisti di alta moda italiani a giornalisti e buyer stranieri. Per la moda italiana il 1951 fu l’anno della conquista della legittimazione internazionale.

Negli anni Settanta la moda si sposta ufficialmente a Milano, dove le prime le sfilate di “prêt à porter” sono tenute alla Fiera di Milano da stilisti come Walter Albini, Krizia e Missoni, seguiti negli anni da Giorgio Armani, Versace, Gianfranco Ferré e Dolce & Gabbana. Sono tutti marchi storici milanesi, a cui si aggiungono aziende che hanno ancora sede a Firenze come Gucci, Emilio Pucci, Roberto Cavalli ed Ermanno Scervino. A Milano ultimamente sfilano anche moltissimi stilisti internazionali e asiatici.

Nell’ultimo anno, oltre agli spazi storici utilizzati per le sfilate (Duomo, Palazzo Reale, corso Venezia) sono nate nuove “zone” della moda come Tortona (Armani Silos) Lodi (Fondazione Prada) Isola (Fashion Hub) dove sono ospitate sia esposizioni permanenti di grande impatto e originalità che le sfilate di moda.

Piazza Gae Aulenti, che ospita il Fashion Hub, è diventato uno dei nuovi poli dello shopping del lusso. La scelta riflette l’evoluzione della città che oltre ad offrire agli addetti ai lavori uno skyline inedito quale location (zona Garibaldi-Porta Nuova) propone a giornalisti, buyer e semplici turisti una molteplicità di servizi collegati (hotel, residence, sale meeting, ristoranti, trasporti).

 

Non solo Milano…
Breve storia delle tre altre capitali della moda

New York

La “New York Fashion Week” è la più antica di tutte. Organizzata per la prima volta nel 1943 per i giornalisti del settore che a causa della guerra non potevano andare a Parigi: Lambert organizzò una “Settimana della stampa” per presentare i lavori degli stilisti americani, fino a quel momento ignorati.

https://youtube.com/watch?v=ni5WQaYpYxc+

Londra

La “London Fashion Week” è una delle settimane della moda più recenti: è nata nel 1984 ma in poco tempo è diventata un centro importante, soprattutto per gli stilisti emergenti e la cosiddetta moda alternativa. È stata una delle prime a trasmettere le sfilate online, una possibilità che dal 2010 viene offerta a tutti gli stilisti che vi partecipano.

Parigi

“Mode a Paris” è la settimana della moda francese, la cui prima edizione risale al 1973. La moda a Parigi è nata con l’haute couture a fine Novecento, ha le maison più storiche, tutt’ora un punto di riferimento importante, guidate da stilisti contemporanei: Chanel, Dior, Louis Vuitton, Hermés, Balmain, Givenchy, Lanvin.

foto nello slider: taniavolobueva / Shutterstock.com
Luogo
Lombardia
Parole chiave
Milano, moda

Materiali simili

Made in Italy

Il Museo della calzatura di Villa Foscarini Rossi

Veneto
Mostra
Arte e Cultura

Le fontane di Milano

Lombardia
Mostra
Arte e Cultura

Le case-museo di Milano

Lombardia
Mostra
Made in Italy

“La sartoria italiana è arte, cultura e tradizione” – Intervista a Maurizio Marinella

Campania
Mostra
Made in Italy

L’Italia in verde

Mostra
Dove Andare

San Siro a Milano: la casa dei campioni

Lombardia
Mostra
Made in Italy

  Newsletter