Il Colosso di San Carlo di Arona e il Monte Sacro

Il Colosso di San Carlo Borromeo si trova nel comune di Arona, nel territorio del basso Lago Maggiore, ed è comunemente identificato dai cittadini come il San Carlone, simbolo della città.

 

San Carlo, imponente e maestoso, sembra accogliere la gente con aria benevola e allo stesso tempo severa; con la testa leggermente china, il Santo benedice la sua città natale alzando la mano destra, mentre la mano sinistra regge il grosso codice degli atti della chiesa milanese.

Il Colosso di San Carlo / Flickr.com

Costruita dal 1614 al 1697 su progetto di Giovanni Battista Crespi, consiste in un’anima in muratura e tralicci di ferro e legno, ricoperti da lastre di rame, mentre il capo e le mani sono in bronzo. 23,40 metri di altezza sopra gli 11,70 del piedistallo granitico fanno di questa statua la seconda più grande al mondo, dopo la Statua della Libertà di New York!

È possibile accedere al suo interno attraverso una scalinata che conduce fino alla possente testa, punto di vista d’eccezione da cui si gode di un incantevole panorama.

La statua sorge su una collina in cui si sviluppa una Via Crucis ispirata agli episodi significativi della vita del Santo, culminante con la colossale opera. Purtroppo vicissitudini storiche relate alla diffusione di epidemie, guerre e carestie ne impedirono la realizzazione completa; furono infatti edificate soltanto tre cappelle, una chiesa e un seminario.

© illagomaggiore.com

La chiesa, del sec. XVII, è un maestoso e sobrio edificio barocco e al suo interno è presente una ricostruzione, fortemente voluta dai fedeli, della “Camera dei tre laghi”, ovvero la stanza della Rocca di Arona in cui, nel 1538, naqcue il Santo. Ai lati dell’altare, in armadietti a muro con ante lignee scolpite, sono custodite lereliquie del Santo, il calco del volto dopo la morte e tessuti intrisi del suo sangue, raccolto durante l’imbalsamazione.

Il Colosso di San Carlo / statuasancarlo.it

Altre informazioni:

L’opera è stata eseguita dal 1614 al 1697, disegnata da Giovanni Battista Crespi, detto il Cerano, ed eseguita da Siro Zanella e Bernardo Falcone. La statua è in grossi fogli di rame uniti da altrettanti grossi chiodi e al suo interno vi è una ripida scala che rende possibile l’accesso fino in cima alla statua, da dove si può osservare il panorama circostante.

  • Altezza totale: 35,00 m
  • Statua: 23,50 m
  • Piedistallo: 11,50 m
  • Giro della testa: 6,50 m
  • Lunghezza della Faccia: 2,40 m
  • Lunghezza del Braccio: 9,10 m
  • Larghezza della Mano: 1,45 m
  • Numero di scalini interni: 85
  • Numero di scalini esterni: 60

Come arrivare

In auto: dall’autostrada A26 uscita di Arona. L’Aeroporto di Malpensa dista 23 Km da Arona.

In treno: la stazione ferroviaria di Arona si trova sulla linea che collega Domodossola a Milano.

Luogo
Lombardia
Parole chiave
arte, Colosso di San Carlo, lago Maggiore

Materiali simili

Arte e Cultura

Il marmo domato: sulle tracce di Michelangelo tra Caprese e Roma

Toscana, Lazio
Mostra
Arte e Cultura

Roma nel cinema: il centro storico

Lazio
Mostra
Arte e Cultura

10 chiese da non perdere a Milano

Lombardia
Mostra
Arte e Cultura

Gli artisti russi in Liguria

Liguria
Mostra
Made in Italy

La Fondazione Prada. Dove l’architettura incontra la moda

Lombardia
Mostra
Dove Andare

Un weekend a… Ravello

Campania
Mostra
Dove Andare

  Newsletter