Rocca Calascio

La Rocca, al culmine di un'altissima vetta (m. 1500 sul livello del mare), presenta un impianto regolare con grandi torrioni a pianta circolare, grossa torre o maschio al centro. Conserva ancora nitide strutture murarie e perfino una rarissima merlatura originale.

 

La costruzione originaria della rocca, costituita da un torrione isolato di forma quadrangolare a pietre già squadrate, si fa risalire all’anno 1000 e serviva come torre d’avvistamento.

Posta a dominio del versante meridionale del Gran Sasso, della Valle del Tirino e della Piana di Navelli ha sempre svolto un’importante funzione di sorveglianza: era, infatti, la parte più elevata di un sistema di punti di avvistamento per il controllo del territorio. Tutto l’apparato difensivo era costituito da tre elementi: la Rocca, il sottostante borgo e la sua cinta muraria. L’insediamento abitativo mantiene i caratteri originali medievali. Il tipo di abitazione ricorrente è la cosiddetta casa a torre con tre o quattro piani che aveva funzione di avvistamento e di difesa.

Dalla seconda metà del secolo XIV Rocca Calascio fu posseduta dagli Acclozamora, poi in successione, dai Piccolomini e dai Medici di Toscana. Il castello è spettacolare soprattutto per il luogo in cui è situato, a dominio di un paesaggio mozzafiato tra cielo e terra che lo ha reso un set cinematografico per diversi films di impronta medievale, tra cui ricordiamo fra tutti, le produzioni americane “Lady Hawke” e “Il nome della rosa” e lo splendido “Il viaggio della sposa” che hanno contribuito a renderlo famoso in tutto il mondo.

 

Luogo
Abruzzo
Parole chiave
Abruzzo, castelli, storia

Materiali simili

Dove Andare

L’arte rupestre della Val Camonica

Lombardia
Mostra
Dove Andare

10 ragioni per visitare la Valle d’Aosta

Valle-D’Aosta
Mostra
Dove Andare

Le isole Borromee

Piemonte
Mostra
Arte e Cultura

Gli artisti russi in Liguria

Liguria
Mostra
Dove Andare

Senigallia

Marche
Mostra
Arte e Cultura

Il parco reale di Caserta

Campania
Mostra
Dove Andare

  Newsletter