Un weekend a… Treviso

Treviso, la città cortese, è una città dove si respira un’atmosfera di calma e di serenità, la stessa che, nel Settecento, indusse l’aristocrazia veneziana a scegliere il Trevigiano come luogo ideale di villeggiatura.

Treviso sorge sulla media pianura veneta, circa 25 km a Nord di Venezia. È attraversato dal fiume Sile, il più lungo fiume di risorgiva d’Europa, che crea un paesaggio unico, che dona agli antichi borghi della zona un fascino quasi mistico.

Cosa vedere

Piazza dei Signori

Piazza dei Signori è la piazza più importante di Treviso, ubicata nel cuore della città e suo centro culturale, storico e sociale. Il nome attuale della piazza è dovuto alla presenza dei palazzi dell’antica Signoria trevigiana.

Sul lato nord, il Palazzo del Podestà, con la Torre Civica, antica sede della Signoria; a est, il Palazzo dei Trecento, antica sede del Maggior Consiglio; a ovest, il Palazzo Pretorio, con facciata del ‘600. A sud, la prima sede della Biblioteca e della Pinacoteca comunale.

 

Palazzo dei Trecento

Palazzo dei Trecento, anche detto Palazzo della Regione, è l’edificio più importante di Treviso. Costruito attorno al 1200, il Palazzo è oggi sede del consiglio comunale, oltre che prestigioso luogo di mostre ed esposizioni. Il palazzo, con la superficie in mattoni a vista, si compone di due piani. Al piano terra, aperto nel 1552 da arconi a tutto sesto, ha luogo la loggia, realizzata forse da Andrea da Valle. Al piano superiore si trova il salone, illuminato da una serie di trifore.

 

La Loggia dei Cavalieri

La Loggia dei Cavalieri, edificio unico nel suo genere in Europa, fu realizzata nella seconda parte del 1200, quando a Treviso era podestà Andrea da Perugia, come luogo di convegni, conversazioni, giochi per la nobiltà.

 

Canale dei Buranelli

Seguire il Canale dei Buranelli è uno dei modi migliori per scoprire il fascino di Treviso. Il corso d’acqua prende il nome dai commercianti provenienti dall’isola lagunare di Burano, che avevano le proprie botteghe lungo le sponde. Lo scorcio creato dalle case che si sporgono sul fiume è uno degli scenari più famosi e caratteristici di Treviso; sul ponte pedonale si trovano negozi e pregiati ristoranti che permettono di godere del panorama assieme al tipico risotto con radicchio locale.

05_01

Sull’altra sponda si trova un opera dell’artista Mario Martinelli, un “trasparete” del 2000 dedicato ai Buranelli; l’opera è eseguita sagomando un reticolo secondo l’ombra di un pescatore.

 

Il Duomo

La cattedrale di San Pietro Apostolo è il principale luogo di culto di Treviso. Le sue origini risalgono all’età paleocristiana (VI secolo), ma nel 1760-82 l’edificio fu ricostruito in stile neoclassico. All’interno della Cappella Malchiostro il Duomo contiene diversi tesori artistici: gli affreschi del Pordenone e la pala con l’Annunciazione del Tiziano.

Ca’ dei Carraresi

Ca’ dei Carraresi è un palazzo medievale situato nel centro storico di Treviso, tra il fiume Cagnan e via Palestro. L’impostazione complessiva dell’edificio, le fondazioni sull’acqua e l’impiego sofisticato dei mattoni, è tipica dell’architettura medioevale trevigiana. Il palazzo è sede di importanti mostre e convegni.

07_01

 

Enogastronomia

 

treviso_vino

© Shutterstock.com

Un vigneto di quasi 80 mila ettari, più di 8 milioni e mezzo di ettolitri di vino, di cui oltre 2 milioni prodotti nelle aree vocate a DOC e DOCG: questi i numeri del Veneto, regione vitivinicola ai primi posti in Europa per qualità e quantità. La storia enologica veneta comincia da lontano: già i Romani, per esempio, dimostrarono di apprezzare i vini prodotti nella nostra terra. E allora perché non venite a scoprite anche voi le eccellenze dei nostri vini? Rossi, bianchi, rosati, spumanti, passiti e altre chicche enologiche: unite piacere al piacere del vostro viaggio.

treviso_radicchio

© Zetagroup / Wikimedia Commons

Radicchio rosso di Treviso e Radicchio Variegato di Castelfranco IGP, asparago bianco di Cimadolmo IGP, formaggio Casatella DOP e vini DOC e DOCG, tra cui il famosissimo Prosecco. Questi sono i prodotti più rappresentativi del territorio trevigiano.

Come arrivare

In aereo

L’Aeroporto Antonio Canova di Treviso-Sant’Angelo (www.trevisoairport.it) è situato 5 km dal centro cittadino e collega Treviso alle maggiori città italiane.

In alternativa, l’Aeroporto Internazionale Marco Polo di Venezia dista solo 20km da Treviso.

In auto
A4 Autostrada Serenissima (Torino-Trieste): Svincolo di Preganziol
Autostrada A27 di Alemagna (Venezia-Belluno):
Proveniendo da sud (Venezia), uscita al casello Treviso Sud (km 13,4) quindi si prende la strada Treviso Mare verso ovest.
Chi viene dal nord (Conegliano), esce al casello Treviso Nord (km 22,6) (Località Lancenigo nel comune di Villorba), imbocca via Piave verso sud-ovest e prosegue per circa 3,7 km fino alla Pontebbana (SS 13). Da qui, verso sud, dopo 3,5 km arriva alla Porta di San Tomaso.

Contatti

Ufficio Informazioni Turismo

Via Lodovico Fiumicelli, 30

Tel. +39 0422 547632

http://turismo.provincia.treviso.it

Luogo
Veneto
Parole chiave
arte, storia, Treviso, weekend

Materiali simili

Dove Andare

Le isole Borromee

Piemonte
Mostra
Fotogalleria

Renzo Piano. Le opere italiane

Mostra
Dove Andare

Un weekend a… Todi

Umbria
Mostra
Arte e Cultura

Il Palazzo Ducale di Mantova

Lombardia
Mostra
Arte e Cultura

Gli artisti russi in Liguria

Liguria
Mostra
Arte e Cultura

Cinecittà, la Holliwood italiana

Lazio
Mostra
Dove Andare

  Newsletter