7 librerie straordinarie in Italia

L'incomparabile odore di carta, polvere e rilegature in pelle può portarci istantaneamente in un'altra dimensione: di fantasie e intrighi, pensieri profondi e avventure sorprendenti. Si tratta di librerie che nascondono al loro interno mondi infiniti. Ci sono librerie in Italia che sono capolavori di architettura e storia, e si trovano in ambienti e luoghi straordinari. Ecco la nostra top 7.

 

Acqua Alta a Venezia

“Acqua alta” è l’espressione utilizzata quando il livello dell’acqua si alza nella laguna e i veneziani tirano fuori i loro stivali alti di gomma per farsi strada attraverso le vie allagate. Nell’omonima libreria, volumi di libri rari sono conservati in vasche da bagno, secchi, barche e gondole – Dio non voglia che si bagnino in caso di alluvione, nella peggiore della ipotesi galleggeranno sulle onde. Tra tomi, fumetti e poster, i gatti si muovono con disinvoltura, come se fossero loro i proprietari. Nel cortile c’è un’incredibile scalinata fatta di libri che permette di godersi la vista sul canale adiacente la Chiesa di Santa Maria Formosa. In 16 anni di esistenza questo luogo con la sua atmosfera magica e surreale è diventato un’importante attrazione turistica.

 

Palazzo Roberti a Bassano del Grappa

Prendete un palazzo del XVIII secolo con soffitti alti, pavimenti in marmo, scaffali in legno e oggetti d’antiquariato, e posizionateci una libreria al suo interno: vi darà soddisfazione sia alla vista che alla mente. La libreria nel Palazzo Roberti è gestita da tre sorelle che da vent’anni selezionano con cura i libri per la vendita. Qui i libri riempiono ben tre piani! Entrando, si ha l’impressione di essere ospiti delle tre padrone di casa: le presentazioni e gli incontri con gli autori si svolgono in un lussuoso salone, dipinto con antichi affreschi.

 

Libreria Antica e Moderna Fiorentino a Napoli

8

Fondata da Fausto Fiorentino nel 1936, questa libreria si trova nel centro di Napoli, vicino a via Toledo. Deve la sua fama alle sue collezioni di edizioni antiche e rare, trattati antichi, romanzi epocali con le pagine ingiallite, tanto cari al cuore dei veri “topi da biblioteca”. Il famoso filosofo, storico, critico ed editore Benedetto Croce ha visitato spesso questo luogo. E ora qui si può incontrare una nuova generazione di intellettuali.

 

Giufà a Roma

IMG-20201004-WA0011

Quante volte abbiamo visto questa combinazione vincente nei film: un libro e un caffè? Immediatamente ci si immagina immersi nella lettura, quando è impossibile staccarsi dal libro… Beh, salvo che per un sorso di caffè espresso o cappuccino. Il fruscìo delle pagine è particolarmente piacevole sotto suono avvolgente del jazz. Proprio sfruttando questo binomio vincente nasce Giufà, libreria e bar allo stesso tempo, dove gli attraenti aromi dell’Arabica aleggiano sui visitatori immersi nei libri.

 

Libreria Del Mondo Offeso a Milano

Chi ha detto che le belle librerie devono essere antiche? L’eccezione alla regola è “la bottega del mondo offeso” di Milano, il cui titolo è preso dal romanzo Conversazione in Sicilia di Elio Vittorini. La libreria è stata aperta nel 2008 e ha una peculiarità. Oltrepassando l’ingresso, accettate di rispettare le regole dei fondatori, basate sui principi del commercio equo e solidale e sullo scambio di opinioni con più persone possibile.

 

Liberrima a Lecce

Questa libreria si trova nel centro storico di Lecce, in un edificio barocco ottimamente conservato. La decorazione del palazzo meraviglia gli amanti dell’arte. Sotto le volte in mattoni con travi di legno, potete non solo sfogliare libri, cercando le informazioni di cui avete bisogno, ma anche ordinare una tazza di caffè o un bicchiere di vino: Liberrima ha un bar, un’enoteca e un ristorante. Qui spesso si organizzano incontri letterari e cene a tema, concerti e degustazioni di vini.

 

Luxemburg a Torino

In piazza Carignano si trova la libreria più antica di Torino chiamata “Luxemburg”, fondata nel 1872 e riconosciuta come una delle più belle del mondo. La libreria attrae, come una calamita, scrittori, filosofi e pensatori di diverse nazionalità, perché qui un intero piano è dedicato alla letteratura in lingue straniere: romanzi, riviste e poesie in inglese, francese, polacco, tedesco, spagnolo, portoghese, cinese e russo. L’alto livello culturale è confermato dal fatto che Allen Ginsberg, Philip Roth e Primo Levi erano clienti abituali di questo negozio.

 

Parole chiave
letteratura, shopping

Materiali simili

Arte e Cultura

Il cammino di Dante

Mostra
Arte e Cultura

L’incredibile vita di Giambattista Basile

Mostra
Arte e Cultura

7 curiosità sulla lingua italiana

Mostra
Made in Italy

Da Nord a Sud: i Mercatini delle pulci in Italia

Mostra
Made in Italy

“L’uomo in Italia si veste per sé stesso” – intervista a Raffaele Barba

Campania
Mostra
Made in Italy

Toscana: lo shopping e i poli outlet

Toscana
Mostra
Arte e Cultura

  Newsletter