Sagre italiane di luglio

Il buon cibo è già una festa. Però quando in onore di un singolo prodotto o piatto, si incontra un'intera città, il divertimento assume dimensioni diverse. Caterina Schiavone ha raccolto per noi le sagre più divertenti di luglio.

 

Sarge italiane di luglio

Quando: 5-7 luglio
Dove Bomarzo (Lazio)

Da molti punti di vista, la lumaca è un alimento ideale: la sua carne contiene un alto contenuto di proteine, vitamine e minerali – per di più, in una forma facilmente digeribile dall’uomo. Oggi le lumache selvatiche sono sloggiate da lumache appositamente coltivate, il che non influisce al gusto e utilità delle ricette antiche: lumache fritte con pancetta, bollite con aglio e menta, stufate con pomodori e peperoncini piccanti. Non le avete mai provate? Quindi venite direttamente alla città di Bomarzo, famosa, inoltre, per il suo parco di mostri.

 

Sagra del Fiore di Zucca Fritto

Quando: 22 giugno -7 luglio
Dove: Scandicci (Toscana)

fiori-di-zucca-fritti--2

A San Michele a Torri, frazione del comune di Scandicci (FI) situata sulle colline che volgono verso San Casciano e il senese, è tutto pronto per la 21ª edizione della Sagra del Fiore di Zucca Fritto. L’evento avrà luogo per tre week-end, ogni sabato e domenica, dal 22 giugno al 7 luglio. Il menù della sagra prevede come piatto forte il fiore di zucca fritto ripieno con formaggio e acciuga, ma accanto ad esso ci saranno altre squisitezze tipiche toscane e non solo, rigorosamente di produzione artigianale, come salumi, crostini e il pecorino di Tuscania, il tutto innaffiato dall’ottimo vino bianco di Montefiascone.

 

Le giornate dello yogurt

Quando: 6 – 14 luglio
Dove: Vipiteno (Trentino – Alto-Adige)

Sabato 6 luglio si riaprono le danze: le giornate dello yogurt ricominciano con la loro 21esima edizione. Come negli anni scorsi un programma intenso terrà occupata tutta la famiglia. Come organizzatori di tali giornate siamo orgogliosi di affermare di aver creato un evento che gira intorno ad un prodotto di alta qualità come lo yogurt di Vipiteno, alla sua produzione, lavorazione e al suo consumo. Per noi era e rimarrà sempre molto importante dare la possibilità agli ospiti di scoprire tutte le tappe di produzione del nostro prodotto, partendo dalla mucca del contadino in cima alla montagna, per arrivare agli scaffali dei nostri punti vendita. Questa idea di unire la parte agricola alla parte turistica della regione nacque un paio di secoli fa e il poterla realizzare ci rende molto orgogliosi.

 

Mercatino del prosciutto

Quando: 13-14 e 20-21 luglio
Dove: Sauris (Friuli-Venezia-Giulia)

Il villaggio alpino vicino al confine con l’Austria ha molte prelibatezze: salumi affumicate, marmellata di frutti di bosco e miele di acacia. Ma la specialità principale, che ogni anno attira tanta gente alla fiera dedicata, è il Prosciutto crudo di Sauris. Il prosciutto di maiale moderatamente salato e piccante viene stagionato per almeno un anno in un microclima locale unico. Leggermente affumicato con rami del faggio secondo una vecchia tecnologia, tenuta rigorosamente segreta, che collega le tradizioni tedesche e latine, è molto apprezzato dagli intenditori della cucina italiana.

 

Stragusto, festival del Cibo da strada

Dove: Trapani (Sicilia)
Quando: 24-28 luglio

Un festival che riaccende l’atmosfera degli antichi mercati, un concentrato di sapori, odori, colori, voci che, ogni anno, travolge il centro storico di Trapani. Questo e tanto altro è Stragusto, l’evento che celebra il cibo da strada del Mediterraneo, in programma anche quest’anno, a fine luglio nella piazza dell’antico Mercato del Pesce, un luogo suggestivo e unico, che rivive nella sua dimensione naturale per accogliere i tanti turisti e appassionati. Un percorso ideale dove gusto, cultura e tradizioni si intrecciano e dove si potranno degustare tipicità provenienti da diversi luoghi della nostra penisola e dai paesi esteri. Sono tantissime le specialità che caratterizzano l’itinerario goloso della manifestazione: tipicità palermitane, trapanesi, pugliesi, toscane, tunisine, catanesi, ragusane, del Madagascar, rumene e tanto altro! Fra le novità anche l’area Wine Tasting, con i migliori vini del territorio, imperdibile al tramonto, dalla splendida terrazza delle mura di Tramontana.

 

Festa del gelato

Quando: 26-28 luglio
Dove: Calalecchio di Reno (Emilia-Romagna)

In una piccola città nei dintorni di Bologna, puoi facilmente sentirti un bambino al festival del miglior gelato del mondo (secondo qualsiasi abitante della zona). Gelaterie, yogurterie, cremerie – tutte queste propongono con veemenza i loro capolavori che combinano i gusti conosciute dall’infanzia (fragola, cioccolato etc.) con innovazioni eccentriche: gelato a base di tè verde con grappa raffreddata, o sorbetto al melone con noci. C’è anche un concorso per la migliore foto nel processo di mangiare del gelato, teatri delle marionette, fiere dell’artigianato.

 

Sagra del Mallone

Quando: 26 – 30 luglio
Dove: Bracigliano (Campania)

La Sagra del Mallone è un appuntamento con il sapore e le antiche tradizioni. Protagonista indiscusso della sagra è il Mallone, un misto di erbe di montagna e di foglie di cime di rapa, mescolate con patate grumose, peperoncino e olio d’oliva. E’ una ricetta tipica dell’entroterra campano, un piatto povero di tradizione contadina, laddove gli “scarti” diventano prelibatezza. Le serate, allietate da tanta buona musica, si coloreranno delle tinte folklortistiche delle feste di una volta.

 

Parole chiave
festival, gastronomia, sagra, vino

Materiali simili

Enogastronomia

Parmigiano Reggiano: il Re dei formaggi

Emilia-Romagna
Mostra
Enogastronomia

Le erbe aromatiche nella cucina italiana

Mostra
Dove Andare

Le sagre da non perdere a settembre

Sicilia, Piemonte, Veneto, Campania, Toscana
Mostra
Enogastronomia

Lo zibibbo di Pantelleria

Sicilia
Mostra
Enogastronomia

Il San Daniele DOP

Friuli-Venezia-Giulia
Mostra
Enogastronomia

I segreti della pasticceria siciliana

Sicilia
Mostra
Enogastronomia

  Newsletter