L’ITALIA IN ROSA

Nella Redazione de “La Tua Italia” abbiamo avviato un gioco: associare a ogni colore un’opera d’arte, un capo di moda, un’opera architettonica o di design, un piatto tipico e, infine, un paesaggio italiano.

 

Qui una selezione delle idee più originali e interessanti che sono emerse: l’Italia in rosa!

E voi che ne pensate? Provate anche voi a costruire la vostra “Italia a colori” e condividetela su Facebook e Vkontakte!

 

Arte – “La signora in rosa” di Boldini

Giovanni Boldini, La signora in rosa

Giovanni Baldini, La signora in rosa

Uno dei quadri più celebri di Giovanni Boldini, appartenente alla fase della maturità dell’artista. Non si sa con certezza chi sia la modella (forse la cilena Emiliana Concha de Ossa); ad essere ritratta è una donna elegante dell’alta società, colta in un atteggiamento naturale e disinvolto, quasi non fosse in posa. Il colore è steso con pennellate ampie ed energiche, che restituiscono la brillantezza della seta rosa.

 

La moda – Il rosa Schiaparelli

Giovanni Boldini, La signora in rosa

Il “rosa Schiaparelli” è la tonalità più brillante del rosa (anche detto rosa shocking) nasce nel 1936 e prende il nome della sua ideatrice Elsa Schiaparelli, stilista italiana considerata a quel tempo la principale concorrente di Coco Chanel. Era il colore da lei scelto per la confezione del suo profumo Shocking! contenuto in una bottiglia scolpita da Leonor Fini, a forma del busto di Mae West. Progressivamente venne utilizzato per gli abiti e divenne il colore simbolo della stilista.

 

Design – Studio 65 “Pink Lady”, divano bocca

http://www.archiproducts.com/

Foto: www.archiproducts.com/

Il divano “Bocca” creato sul finire degli anni ’60 ad opera degli architetti di Studio 65, èstata da subito un’opera destinata a trasformarsi in un cult. Ispirato al quadro “Il Volto” Di Mae West del 1935 del surrealista Dalì e alle labbra rosso fuoco delle dive hollywoodiane, in particolare Mailyn Monroe.

Ma con il passare degli anni il divano a Bocca, che non è mai stato un oggetto, ma sempre un soggetto, un personaggio, diventava sempre più famoso. Oggi è prodotto dalla casa di design Gufram.

 

Il panorama – La spiaggia rosa di Budelli

rosabeach

Foto: www.meteoweb.eu

La favolosa Spiaggia Rosa dell’isola di Budelli deve il proprio nome al colore della sabbia, ricca di frammenti di corallo, conchiglie, gusci di molluschi e piccolissimi pezzetti di granito.

La sua fama è dovuta, oltre alla sua bellezza, anche alle riprese del film “Deserto Rosso” di Michelangelo Antonioni, che, nel 1964, utilizzò per l’ambientazione di alcune scene proprio l’arenile di Budelli. La spiaggia e tutta l’isola, inserita all’interno del Parco Nazionale dell’Arcipelago de La Maddalena, costituiscono una ricchezza naturalistica inestimabile, ricca di endemismi floro-faunistici.

 

La cucina – La rosa rossa di Gorizia

1662368_646462188747753_1128439284_n-640x521

Foto: www.agrodolce.it

La rosa rossa di Gorizia è un pregiatissimo radicchio rosso tipico della zona di Gorizia in Friuli – Venezia Giulia. È caratterizzata da un colore rosso intenso o da un rosso con sfumature che portano al rosa, e da una consistenza croccante con un sapore intenso e leggermente amarognolo. La Rosa è il risultato delle selezioni effettuate dalle varie famiglie locali di agricoltori che si sono susseguite nel corso dei secoli. In passato le sementi ottenute da queste selezioni non venivano mai commercializzate o cedute ad altre famiglie, ma venivano custodite gelosamente, come a voler mantenere il proprio brevetto sul prodotto ottenuto, che diventava una sorta di caratteristica propria della famiglia.

 

Parole chiave
colore, design, moda

Materiali simili

Made in Italy

Il Museo della calzatura di Villa Foscarini Rossi

Veneto
Mostra
Made in Italy

“La sartoria italiana è arte, cultura e tradizione” – Intervista a Maurizio Marinella

Campania
Mostra
Made in Italy

L’Italia in verde

Mostra
Made in Italy

L’Italia in blu

Mostra
Made in Italy

Toscana fashion: 5 musei dedicati alla moda

Toscana
Mostra
Made in Italy

Da Nord a Sud: i Mercatini delle pulci in Italia

Mostra
Made in Italy

  Newsletter