Le botteghe di Cremona: in visita ai maestri liutai

La storia di Cremona non si può separare da quella delle botteghe dei liutai che la popolano, luoghi in cui più di 400 anni fa è nato il violino dalle mani di esperti Maestri.

 

Le famiglie di questi grandi Maestri hanno contribuito a far crescere la fama dei violini cremonesi in tutti il mondo, prima fra tutti la famiglia Stradivari, e non a caso il saper fare liutario di Cremona è stato iscritto, in quanto espressione di saperi, pratiche e conoscenze trasmesse di generazione in generazione, nella Lista Rappresentativa del Patrimonio Immateriale dell’Umanità dell’UNESCO.

Ancora oggi la tradizione si mantiene e a Cremona si realizzano a mano violini fatti con legni pregiati, secondo la tradizione di queste famiglie di Maestri liutai.

Nelle vie del centro storico di Cremona lavorano numerosi liutai che lavorando con il cosiddetto metodo classico cremonese, sperimentato e perfezionato nei secoli tra il XVI e il XVIII dagli Amati, dai Guarneri e dagli Stradivari.

Nicola Amati, Giuseppe Guarneri e Antonio Stradivari

Entrando nelle botteghe dove quest’arte viene portata avanti anche oggi sembra di fare un salto nel passato, tra il profumo del legno stagionato e delle vernici, in mezzo agli attrezzi e disegni degli artigiani. In alcune botteghe i liutai organizzano visite illustrative, aprendo le porte ai visitatori per svelare i segreti della loro arte centenaria in tutti i suoi aspetti.

Una bottega di liuteria a Cremona / Foto: Shutterstock.com

 

Il Museo del Violino

Il Museo del Violino rappresenta bene il legame profondo instaurato tra Cremona e l’arte della costruzione di violini, qualificandosi allo stesso tempo come una struttura importante per la città utilizzata sia come Museo che come Auditorium e Centro di Ricerca.

Il visitatore percorre all’interno del Museo del Violino cinque secoli di storia della liuteria cremonese incontrando i grandi maestri ed i loro violini, tra cui il celebre Antonio Stradivari. Tuttavia non sono qui rappresentati soltanto i grandi maestri del passato, ma anche i contemporanei assumono rilievo in uno spazio a loro dedicato.
Il percorso parla al visitatore descrivendogli passo a passo tutto ciò che ruota intorno alla vita del violino.

Avvicinandosi alla fine del percorso nel Museo del Violino si incontrano i liutai contemporanei, rappresentati dalla Collezione Permanente di Liuteria Contemporanea, ma viene presentata anche la modernità entrata nel mondo del violino con la promozione del network friends of Stradivari e l’ultima sala dedicata al violino nel cinema.Si parte dalle origini dello strumento nella prima sala, per poi passare alla bottega del liutaio, il luogo dove nasce, dove si possono respirare i profumi della resina e del legno. Si prosegue poi parlando della diffusione del violino in una sala d’ascolto, in cui si trova un planisfero per guardare lo strumento farsi strada nel mondo.

Nella quarta sala dei libri virtuali parlano della scuola classica cremonese e su una pianta di Cremona ai tempi di Stradivari si può vedere la distribuzione delle botteghe, mentre i tesori dei maestri della città sono custoditi nella sala successiva ed i reperti stradivariani nelle sale 6 e 7.

Grazie alla sua multimedialità il Museo del Violino è adatto a tutti, di qualunque età, esperti o meno, perché coinvolge il visitatore sfruttando i suoi sensi e le sue emozioni.

Contatti

Indirizzo: Museo del Violino, Piazza Marconi, 5, Cremona
Tel.: +39 0372 801801
Mail: [email protected]
Sito ufficiale: www.museodelviolino.org

Casa Stradivari

original_casastradivari_1

Casa Stradivari, l’edificio che fu bottega e abitazione di Antonio Stradivari dal 4 luglio 1667, è oggi di proprietà privata e ricorda il liutaio con una targa commemorativa apposta all’esterno della struttura per ricordare il grande maestro che lì visse e lavorò da dopo le nozze con Francesca Ferraboschi.

La Casa Stradivari può essere visitata durante la manifestazione Liuteria in Festival organizzata ad ottobre, durante la quale la casa è aperta al pubblico e si organizzano eventi ad ingresso libero.

Contatti

Indirizzo: Casa Stradivari, Corso Garibaldi, 57, Cremona
Tel. +39 0372 30500
Sito ufficiale: turismo.comune.cremona.it

foto nello slide © Gimas / Shutterstock
Luogo
Lombardia
Parole chiave
artigianato, Cremona, musica

Materiali simili

Made in Italy

Il Museo del Merletto di Burano

Veneto
Mostra
Arte e Cultura

Genova: sulle orme di Paganini

Liguria
Mostra
Made in Italy

Le Marche: tra prodotti tipici e poli outlet

Marche
Mostra
Made in Italy

Le botteghe artigiane di Siena

Toscana
Mostra
Made in Italy

Tecniche e materiali nella Firenze artigiana

Toscana
Mostra
Made in Italy

La ceramica di Deruta

Umbria
Mostra
Made in Italy

  Newsletter