5 canzoni che parlano di Roma

Roma ha ispirato decine, forse centinaia di canzoni: dalle più classiche alle moderne, dedicate alla Capitale da musicisti non solo romani. Una città così magica, ma anche complessa e piena di contraddizioni, non poteva che ispirare parole e musica. L’atmosfera, i sapori e le luci sanno conquistare e incantare ogni volta che si passeggia sul Lungotevere o nelle strette vie del centro storico. Alzando lo sguardo è impossibile non innamorarsi dell’enorme cielo che ti avvolge. Questa playlist, da qualsiasi parte del mondo, vi porta in viaggio attraverso una delle città più belle d’Italia.

 

 

Mario Lanza – Arrivederci Roma

La canzone del 1955, scritta dai famosissimi autori Renato Raschel, Pietro Garinei e Sandro Giovannini, è un vero e proprio tour della Capitale, come lo sguardo di un turista che scopre le meraviglie di Roma. Dal Colosseo alla Fontana di Trevi, in cui si lancia una monetina, i monumenti scorrono davanti agli occhi per l’ultima volta prima di ripartire e di dare l’arrivederci fino al prossimo viaggio. Per la prima volta la canzone è stata eseguita da Mario Lanza in una commedia musicale dal titolo “Seven Hills of Rome”, diretta da Roy Rowland. Si contano più di sessanta cover della canzone, che è stata interpretata, tra gli altri, da Liudmila Gurchenko, una straordinaria cantante russa, nel film “Devuška s gitaroj” (“La ragazza con la chitarra”).

 

Lando Fiorini – Roma nun fa la stupida stasera

Parte della colonna sonora della commedia musicale “Rugantino”, portata in scena al Teatro Sistina di Roma nel 1962. Al cinema, nell’omonimo film di Festa Campanile, si ricorda persino una versione cantata da Adriano Celentano. Oggi vi presentiamo quella di Lando Fiorini, grande interprete della canzone romana, che spesso recitava e cantava in romanesco.

Roma nun fa’ la stupida stasera
Damme ‘na mano a faje di’ de si’
Sceji tutte le stelle piu’ brillarelle
Che puoi e un friccico de luna
Tutta pe’ noi

 

Matia Bazar – Vacanze romane

“Vacanze Romane”, un meraviglioso ritratto dolceamaro, classificatosi al quarto posto al Festival di Sanremo del 1983, si aggiudicò in quell’occasione il Premio della Critica. La canzone richiama con nostalgia i tempi passati di Roma, che nella sua mondanità risulta quasi decadente, felliniana. Interpretata dalla voce di Antonella Ruggiero, cantante che con le sue oltre quattro ottave di estensione sapeva toccare vette inarrivabili, e accompagnata da arrangiamenti in stile synth-pop, è una delle canzoni più amate e conosciute dei Matia Bazar.

 

Antonello Venditti – Grazie Roma

Parlando di canzoni romane, di cantautori romani o semplicemente di Roma… Antonello Venditti non può mancare. Il pianista che cantava Roma è lui stesso un simbolo della città, alla quale dedicò varie canzoni. Una è “Grazie Roma”, incisa nel 1983 per il secondo scudetto conquistato dalla Roma. Nonostante Venditti affermasse di aver dedicato la canzone all’intera città di Roma, il brano è un vero e proprio inno alla squadra. A fine partita, in caso di vittoria giallorossa, viene tutt’oggi eseguito.

 

Michele Zarrillo – Strade di Roma

Michele Zarrillo, il noto cantautore e chitarrista italiano, nasce a Roma, nel quartiere di Centocelle. Le sue canzoni sono spesso legate a temi di concettualità e sensibilità filosofiche. A Sanremo 1992 Michele Zarrillo presenta il brano “Strade di Roma”. Il suo protagonista si perde, volontariamente, nei vicoli della Città Eterna per sentire più vivamente la propria solitudine, lasciar andare una storia finita, morir d’amore e poi rinascere.

Camminando per strade deserte
nel centro di Roma
mi diverto tanto,
Ci ripenso mi guardo mi sfido
la strada è un mistero
cento lire in cielo… da quale parte si va?
La mia anima è nuda
come i manichini in vetrina
dove la gente misura soltanto vanità
ma il mestiere di vivere adesso mi salverà.

 

Luogo
Lazio
Parole chiave
musica, Roma

Materiali simili

Made in Italy

In visita ai maestri liutai di Cremona

Lombardia
Mostra
Arte e Cultura

Il Teatro più piccolo del mondo: la Bomboniera di Vetriano

Toscana
Mostra
Arte e Cultura

Il marmo domato: sulle tracce di Michelangelo tra Caprese e Roma

Toscana, Lazio
Mostra
Dove Andare

6 luoghi mistici d’Italia

Toscana, Emilia-Romagna, Sicilia, Lazio
Mostra
Dove Andare

L’Italia su Instagram. La Top 10 sulla Roma

Lazio
Mostra
Dove Andare

I 7 tramonti più belli d’Italia

Mostra
Arte e Cultura

  Newsletter