Il Tarvisio, una fiaba in montagna

Crocevia di lingue e culture dove si incontrano Italia, Slovenia e Austria, la località offre mille opportunità per una vacanza attiva all'aria aperta.

Il Tarvisio è uno dei più importanti poli sciistici e località montana del Friuli Venezia Giulia. Da non perdere una visita al Monte Lussari: un luogo da fiaba!

Il villaggio di Monte Lussari / Shutterstock.com

Respirare a pieni polmoni l’area tersa, ammirare paesaggi senza fine. Con gli sci ai piedi, lungo discese mozzafiato o piste da fondo immerse in boschi magici. O con le ciaspe, per assaporare il fascino slow di panorami fuori dal tempo. Quando è il verde a riempire gli occhi, invece, puoi scegliere tra numerosissimi sentieri in cui fare trekking (da non perdere le suggestive escursioni guidate nel Tarvisiano), andare a cavallo o in mountain bike. Per sbucare in ampie radure che ospitano rifugi e malghe.

Monte Lussari d’inverno / Shutterstock.com

Un anfiteatro di vette gioia di scalatori e alpinisti, come Nives Meroi, che si allena proprio nel Tarvisiano. Vette maestose, rimaste inesplorate fino agli inizi del Novecento, quando Julius Kugy le affrontò per la prima volta. Nell’aria, di questo mitico alpinista, che era anche botanico, musicista e scrittore, puoi coglierne lo spirito. Se fai propria la sua lezione: vivere fino in fondo la montagna, godendosi la contemplazione, la sosta e il riposo. Perché la conquista delle cime non sia l’unico fine.

 

I Laghi di Fusine

Quassù, la natura è sempre stata libera di esprimersi al meglio. E lo ha fatto agghindandosi di perle. Come quelle due, blu, dei Laghi di Fusine. La conca che ospita i laghi di Fusine è uno dei luoghi più affascinanti della regione. I laghi di origine glaciale, collegati tra loro da facili sentieri, sono ben inseriti all’interno di un fitto bosco di abete rosso e posti alla base della catena montuosa del Gruppo del monte Mangart.

Lago di Fusine/ Shutterstock.com

L’ambiente, dove vivono tanti animali e piante tipiche, si trasforma a seconda delle stagioni: la natura mostra le sue infinite gamme di colore dipingendo il bosco e i laghi con sfumature uniche e rendendo ancora più magico questo sito. Dai laghi di Fusine si possono intraprendere escursioni di diversa lunghezza. Oltre al classico giro dei due laghi, collegati da comodi sentieri, si segnala la possibilità di raggiungere il rifugio Zacchi.

Un torrente tra i Laghi di Fusine / Shutterstock.com

Il Parco naturale delle Prealpi Giulie

Il Parco naturale delle Prealpi Giulie è una vera miniera di preziosità ambientali, da scoprire anche attraverso originali escursioni. Il parco include le parti più elevate delle catene del Monte Plauris (m 1958), dei Monti Musi (m 1869) e del Monte Canin (m 2587), scendendo di quota solo in corrispondenza della frazione di Povici a Resiutta e nella Valle del Torrente Mea a Lusevera. La specificità della zona è determinata dal contatto di tre aree biogeografiche diverse, mediterranea, il lirica ed alpina, che concorrono a determinare una straordinaria biodiversità.

Le Alpi Giulie / Shutterstock.com

Queste aree sono diventate un Parco in virtù del loro grande interesse non solo geologico, naturalistico e paesaggistico, ma anche storico – culturale, in quanto racchiudono caratteri peculiari difficilmente rinvenibili altrove.

Numerosi sentieri cavalcano i monti dell’area protetta: d’estate è possibile gustare appieno il fascino della montagna e le variopinte fioriture, mentre nella stagione invernale, è divertente percorrere con le ciaspe o gli sci ai piedi gli itinerari innevati, alla scoperta delle tracce lasciate sulla neve dagli animali selvatici.

Stambecco nelle Alpi Giulie / Shutterstock.com

Nei pressi del Centro informativo di Pian dei Ciclamini a Lusevera, si trova il Sentiero per Tutti: un percorso che si sviluppa su circa 600 metri ed è dotato di batti ruota, fune guida e pendenze contenute che lo rendono percorribile anche alle sedia a rotelle.

 

Il Parco Avventura Sella Nevea

Il Parco Avventura Sella Nevea, in un bosco di 8.000m, è un parco divertimenti molto particolare dove puoi praticare una nuovissima attività che sta riscuotendo un grosso successo in tutta Europa: il “Tarzaning” o “Treeclimbing”. Arrampicati e spostati attraverso percorsi realizzati sugli alberi, mediante passerelle, ponti tibetani, liane, carrucole e molto altro: un’imbragatura identica a quella usata per l’arrampicata in montagna garantirà la massima sicurezza.

Il paesaggio di Sella Nevea © Franco Nadalin / Shutterstock.com

Immerso nella quiete incontaminata del bosco ai piedi dei massicci del Canin e del Montasio, il nuovo Parco Avventura Sella Nevea si rivolge a tutti: alle famiglie (bambini a partire dai 3 anni di età), ai giovani e meno giovani, agli sportivi, alle scuole, alle aziende che desiderano far affiatare il loro personale attraverso il team building. Vivrai un’avventura “ecologica” con una semplice e appagante attività fisica.

Il Parco Avventura Sella Nevea © ParcoAvventuraSellaNevea / Facebook.com

Come si svolge l’avventura? Dopo una breve lezione teorica su un percorso simulativo a terra, verrai invitato a effettuarne una direttamente sul percorso di prova, utile a testare la tua abilità. E poi via! Ci sono 5 diversi percorsi con livelli di difficoltà crescenti ma accessibilissimi anche a chi non dispone di una particolare preparazione fisica. Solo l’ultimo percorso (il Rosso) mette a prova coraggio, equilibrio e coordinazione dei partecipanti. Vigilando sulla corretta applicazione delle norme di sicurezza, gli istruttori ti seguono da terra, pronti ad intervenire a dar utili consigli ed a correggere manovre imperfette.

 

Il Monte Lussari

Un luogo magico, con un borgo incantato e un santuario raggiunto da pellegrini italiani, slavi e tedeschi. È il suggestivo Monte Lussari, a poca distanza da Tarvisio, famoso per il convento sorto nel XVI secolo in cima al monte. La chiesa è chiamata anche “dei tre popoli”, in quanto è luogo di pellegrinaggio per le genti di tutte e tre le nazionalità confinanti: austriaci, italiani e sloveni.

Monte Lussari / Shutterstock.com

Da quassù parte la Pista Di Prampero, che con una lunghezza di 3.920 m ed un dislivello di 940 m rappresenta una delle discese più emozionanti della regione. Questa pista, oltre che essere stata teatro di numerose gare di sci valevoli per la Coppa Europa, ha ospitato la Coppa del Mondo di sci femminile nel 2007, nel 2009, e nel 2011.

 

Il Tarvisio d’inverno

Con gli sci ai piedi, lungo discese mozzafiato o piste da fondo immerse in boschi magici, o con le ciaspe, per assaporare il fascino slow di panorami fuori dal tempo, a Tarvisio puoi trascorrere magnifiche giornate sulla neve. Nella Scuola internazionale di Sleddog e Mushing di Tarvisio puoi conoscere questi meravigliosi amici a quattro zampe e percorrere con loro incantevoli sentieri sulla neve.

Le piste di Tarvisio / Shutterstock.com

Contatti
Ufficio turistico di Tarvisio
Via Roma, 14 — 33018 Tarvisio (UD)
Tel: + 39 0428 2135
[email protected]

Luogo
Friuli-Venezia-Giulia
Parole chiave
divertimento, montagna, natura

Materiali simili

Dove Andare

A volo d’angelo tra le Dolomiti lucane

Basilicata
Mostra
Dove Andare

Piscinas. Il mare, il deserto, l’incanto

Sardegna
Mostra
Dove Andare

Un weekend in… Carnia

Friuli-Venezia-Giulia
Mostra
Dove Andare

L’Abetone. In Toscana sulla neve

Toscana
Mostra
Dove Andare

10 ragioni per andare a Obereggen

Trentino-Alto-Adige
Mostra
Fotogalleria

Lo spettacolo dell’autunno: il foliage

Trentino-Alto-Adige, Valle-D’Aosta, Toscana, Calabria, Umbria, Marche, Emilia-Romagna
Mostra
Dove Andare

  Newsletter