Un weekend a… Cortina d’Ampezzo

Conosciuta in tutto il mondo come la "Regina delle Dolomiti", Cortina d'Ampezzo è inserita in un contesto geografico di bellezza incomparabile grazie alle splendide vette come le Tofane, il Cristallo e il Pomagagnon che hanno fatto di questa località una delle stazioni più rinomate a livello mondiale.

“Cortina è il posto più bello del mondo… “
Ernest Hemingway

Nel cuore delle Dolomiti / Shutterstock.com

Regina delle Dolomiti, montagne uniche al mondo dichiarate Patrimonio dell’Umanità UNESCO, Cortina è il paradiso per gli amanti degli sport bianchi ma non solo, con un’offerta unica sia in inverno e in estate.

 

Con le sue 3 aree sciistiche, 66 piste di ogni grado e ordine di difficoltà per un totale di 115 km di puro divertimento, è la meta ideale per trascorrere le proprie vacanze invernali sulle Dolomiti bellunesi tra sport, panorami mozzafiato e tanto divertimento. L’innevamento programmato garantisce le perfette condizioni delle piste per tutta la stagione sciistica.

Il turista può scegliere tra cinque aree sciistiche: Faloria, Cristallo, Mietres, Tofana, Socrepes – Pocol, Falzarego – Cinque Torri, tutte collegate tramite modernissimi impianti e servizio di skibus. A fare di Cortina una delle capitali dello sci a livello mondiale sono anche i circa 70 chilometri di piste da fondo, alcune da percorrere anche in notturna, che si snodano in località Tre Croci e Fiames.

Fiames / gipfelkraxler.at

Ma Cortina d’inverno non è solo sci: splendidi scenari si aprono a chi si incammina con le ciaspole ai piedi sulle distese scintillanti di neve o a chi sceglie l’emozione della slitta trainata dai cavalli. L’offerta degli sport invernali è veramente a 360°.

Lo Stadio Olimpico del Ghiaccio, oltre a offrire il piacere di divertirsi con i pattini ai piedi, ospita competizioni di pattinaggio artistico, short-track e gare di hockey. Chi vuole imparare i rudimenti del curling ha a disposizione una pista coperta. Mentre chi ama il rischio e l’avventura ha solo l’imbarazzo della scelta tra le molte attività proposte dall’Adrenalin Center: snow rafting, taxi-bob e altro ancora.

Quando cala il sole l’elegante cittadina montana si trasforma nel salotto alpino delle Dolomiti: negozi, ristoranti e discoteche animano il dopo sci più famoso ed esclusivo. Dai locali raffinati ai caratteristici rifugi e ristoranti tipici, i sapori della cucina tipica locale fanno innamorare anche i palati più raffinati.

 

Ski Area Faloria Cristallo Mietres – 24 piste
(5 nere, 11 rosse, 8 blu) per un totale di 44 km

Monte Faloria / bandion.it

Famosa per la varietà delle sue piste, da quelle dedicate ai principianti e bambini alle piste tecniche per esperti.

Sul monte Faloria dal 2010 la Pista Vitelli, tra le più panoramiche delle Dolomiti bellunesi, è stata dedicata allo slow ski per gli amanti del relax e della natura, con aree di sosta lungo il tracciato per godersi la vista sulle vette più belle di tutto l’arco alpino.

L’area di Mietres è perfetta per i principianti e bambini per imparare su piste con poca pendenza attrezzate con giochi e immerse nella natura per muovere i primi passi sulla neve all’insegna del divertimento.

Dal Monte Cristallo parte la pista più tecnica di tutto il comprensorio del Dolomiti Superki, la Pista Staunies, che nel primo tratto arriva a un 63% di pendenza.

Per gli amanti del freeride da non perdere ad inizio aprile il Freeride Challenge Punta Nera la tre giorni di pura adrenalina, per sfidarsi tra prove di sci alpinismo, freeride e Boulder.

 

Ski Area Lagazuoi 5 Torri – 11 piste
(5 rosse, 6 blu) per un totale di 29 Km

Rifugio Lagazuoi © Guido Pompanin / Flickr.com

L’area 5 Torri recentemente è stata collegata al Passo Falzarego attraverso l’impianto Averau Troi. Con pochi minuti di funivia, dal Passo Falzarego si raggiunge il Rifugio.

Lagazuoi (2.500 m), da dove si possono ammirare la Marmolada, il gruppo del Sella, il Civetta, il Pelmo e le Tofane.

Lo ski tour Dolomiti della Prima Guerra Mondiale percorre il fronte dolomitico e gira attorno al Col di Lana.

 

Ski Area Tofana – 37 piste
(6 nere, 12 rosse, 13 blu e 6 verdi) per un totale di 47 Km

Le Olimpiadi invernali di Cortina

 

Sciare a Cortina sulle piste della Coppa del Mondo di Sci Alpino Femminile, piste tecniche come il Canalone e il famoso Schuss. Nella parte più bassa dell’area si trovano le piste per principianti e lo snowpark per gli amanti del freestyle.

Ski Tour Olimpia: per gli amanti della storia da provare il tour delle Dolomiti sulle piste che hanno ospitato le Olimpiadi del ’56.

Salendo con la funivia Freccia nel cielo si toccano i 2.500 m dell’area Ra Valles della Tofana di Mezzo da dove ammirare uno spettacolare panorama sulla Valle di Cortina e da dove si snodano le piste più caratteristiche circondate dalle rocce rosa tipiche delle Dolomiti Patrimonio UNESCO.

Solo per sciatori esperti, la pista nera Vertigine Bianca. Per la sua bellezza e ripidità è una delle due piste di Cortina che non vengono battute dai gatti delle nevi, dando la possibilità a sciatori esperti di cimentarsi in discese in neve fresca, su una pista ecologica ed a impatto zero, tra gli splendidi panorami delle cime Dolomitiche.

 

La cucina

Dalle proposte tradizionali fino a le varianti più originali e insolite, senza trascurare il pesce, spesso presente per offrire una varietà completa di piatti. Tutti soddisfatti.

Сasunziei alla Rapa Rossa

La tradizione insegna che il piatto più famoso e tipico è quello dei casunziéi, ravioli a forma di mezza luna che possono essere rossi, se ripieni di rape rosse, oppure verdi se ripieni di spinaci. Dal Tirolo Cortina ha ereditato i famosi canederli e gli spaetzel, gnocchetti verdi conditi con panna e speck. Per i più golosi non mancano mai strudel di mele e torte sacher, crostate a base di frutti di bosco, gelato con lamponi caldi e omelette con pastella di farina e uova, servite con marmellata di mirtilli rossi.

Canederli

L’innovazione permette di reinterpretare in “chiave moderna” la tradizione culinaria locale. Nuove proposte gourmand dove tradizione e creatività si incontrano nel piatto rappresentano un viaggio nella storia del territorio e dei suoi prodotti con uno sguardo verso il domani. Si possono facilmente trovare ristoranti di tutti i livelli e per tutte le tasche, dai caratteristici chalet di montagna, o meglio rifugi, ai bar dove prendere un panino al volo durante una sciata, fino ad arrivare alla ristorazione di alto livello.

Gelato con Lamponi Caldi

A una proposta culinaria tanto vasta e gustosa si aggiungono le iniziative e i luoghi votati all’aperitivo e alla vita notturna – in Veneto, la terra del prosecco, nessuno rinuncia a questa tradizione – nei celebri locali del centro e non solo. Senza tralasciare i locali esclusivi che uniscono al sapore della tradizione le ultime tendenze in fatto di sperimentazione e cura del dettaglio, fino ad arrivare ai locali notturni nei quali trascorrere l’intera serata, aspettando, perché no, che il sole sorga ancora alle spalle del Faloria per assistere a una nuova giornata in una località unica al mondo. Tra le caffetterie, pasticcerie, enoteche e birrerie, i ristoranti e le pizzerie, senza contare i rifugi d’alta, Cortina è senza dubbio un paradiso per tutti gli amanti della buona cucina e dell’intrattenimento.

Come arrivare

In aereo

Gli aeroporti più comodi per raggiungere Cortina sono Venezia Marco Polo, Treviso Canova e Bologna.

In auto

Cortina si trova nella provincia di Belluno, raggiungibile in auto sia attraverso l’autostrada A27 (Venezia – Belluno) che dall’autostrada A22 (Modena – Verona – Bressanone – Innsbruck).

In treno

Le stazioni dei treni più vicine a Cortina sono Calalzo di Cadore (35 km) e Dobbiaco collegate alla Regina delle Dolomiti da un servizio di linea di corriere in coincidenza con l’arrivo e le partenze dei treni. Comodo e veloce è il servizio di corriere gran turismo che collega Cortina alla stazione dei treni di Venezia-Mestre (in sole 2 ore) e quella di Bologna (in sole 4 ore). Si percorrono le tratte Milano-Cortina treno+corriera in sole 5 ore e Roma-Cortina treno+corriera in sole 6 ore.

Contatti

Cortina Turismo, Consorzio di promozione turistica, Via Marconi, 15/b, 32043 Cortina d’Ampezzo (BL)

 

Luogo
Veneto
Parole chiave
Cortina d'Ampezzo, montagna, weekend

Materiali simili

Dove Andare

Un weekend a… Ferrara

Emilia-Romagna
Mostra
Dove Andare

I Campi Flegrei

Campania
Mostra
Dove Andare

Un weekend a… Villasimius

Sardegna
Mostra
Dove Andare

Un weekend a… Trieste

Friuli-Venezia-Giulia
Mostra
Dove Andare

Un weekend a Matera

Basilicata
Mostra
Dove Andare

Quiz: quanto bene conosci Cortina d’Ampezzo?

Veneto
Mostra
Dove Andare

  Newsletter