L’Orto Botanico di Padova

Fino al primo Rinascimento era ancora l'eredità culturale degli autori classici a influenzare lo studio delle piante, ma da allora, grazie anche al prezioso contributo dato dall'invenzione della stampa, che permise il diffondersi dell'iconografia botanica e dei grandi erbari figurati del Cinquecento, lo studio del mondo vegetale prese nuovo impulso.

Nascevano così gli orti botanici e, primo fra tutti, l’Orto Botanico universitario di Padova, tuttora esistente nella sua sede originale, esteso su una superficie di quasi 22.000 metri quadrati e contenente oltre 6.000 piante di 3.500 specie differenti.

Fondato nel 1545 sul terreno dei monaci benedettini di Santa Giustina, fu istituito con decreto del Senato della Repubblica Veneta per la coltivazione dei ‘semplici’, ovvero quei medicamenti derivati direttamente dalla natura; da allora, l’Orto costituisce un attivissimo luogo di accumulazione e di sintesi di diverse discipline.

Arte e architettura ne influenzarono profondamente la realizzazione e fanno dell’orto un capolavoro, incluso dall’UNESCO nella lista del Patrimonio dell’Umanità.

La struttura dell’orto, opera di Daniele Barbaro, è un quadrato inscritto in un cerchio e rimanda all’ideale di un Hortus Conclusus, luogo paradisiaco destinato ad accogliere coloro che ricercassero il rapporto tra l’uomo e l’universo.

Nell’orto sono presenti anche alcuni alberi storici, tra cui spiccano: la “Palma di Goethe” (1585) di oltre 10 metri, che prende il nome dal grande poeta tedesco che, dopo averla ammirata nel 1786, formulò la sua intuizione evolutiva nel “Saggio sulla metamorfosi delle piante”; un maestoso ginkgo Biloba importato in Padova nel 1750; un esemplare di magnolia sempreverde, il primo intodotto in Italia nel 1786; un cedro dell’Himalaya importato nel 1828.

Qui è possibile scaricare l’APP ufficiale per iOS
Qui l versione Android
Luogo
Veneto
Parole chiave
natura, Padova

Materiali simili

Dove Andare

Le isole Borromee

Piemonte
Mostra
Dove Andare

Il Parco delle Saline di Cervia

Emilia-Romagna
Mostra
Dove Andare

I giardini botanici della Valle d’Aosta

Valle-D’Aosta
Mostra
Fotogalleria

Lo spettacolo dell’autunno: il foliage

Trentino-Alto-Adige, Valle-D’Aosta, Toscana, Calabria, Umbria, Marche, Emilia-Romagna
Mostra
Dove Andare

Il Parco Naturale Regionale delle Serre

Calabria
Mostra
Dove Andare

L’Oasi WWF di Morigerati e le Gole del Bussento

Campania
Mostra
Dove Andare

  Newsletter