Un weekend in… Carnia

Quella della Carnia è una montagna antica e fiera, scolpita nelle tradizioni e nella genuinità della gente che la abita, ricca di gusto come i prodotti che la sua terra sa regalare, incontaminata e autentica come l'ambiente che la ospita.

 

In Carnia si arriva per scelta, non per caso. Si sceglie di valicare passi impervi, attraversare le Alpi o arrivare da Tolmezzo per godere di vallate e vette e poi scoprire la vita autentica di queste montagne.

Abitata da millenni da un popolo che non ha mai perso la sua fierezza, la Carnia conserva tra le sue montagne un patrimonio culturale e religioso peculiare, rappresentato da resti archeologici romani e tipici borghi rurali, piccole pievi e riti celtici.

Carnia / Shutterstock.com

Dai tracciati più dolci delle colline, alle vette maestose del Parco naturale delle Dolomiti Friulane, il piacere della scoperta non trova mai fine, tra cascate, canyon e laghi d’alta quota. Trekking, equitazione, sport estremi e tutte le discipline di sport invernali consentono di vivere la natura allo stato puro, mentre architettura spontanea e piccole botteghe artigiane lasciano intuire il rispettoso equilibrio che con la natura ha stabilito, nel tempo, la popolazione.

Le occasioni di visita qui sono tante e si possono facilmente combinare per costruire la tua vacanza perfetta: natura incontaminata, storia, arte, tradizioni e una gastronomia semplice, eppure ricchissima di sapori, sono gli ingredienti fondamentali che si accompagnano a ospitalità e servizi.

La Carnia è, infine, il luogo ideale per trascorrere vacanze rigeneranti in un ambiente incontaminato. Il comprensorio di Arta Terme, in particolare, si caratterizza per la presenza di una fonte di acque sulfuree, conosciute e sfruttate fin dall’antichità. Il centro benessere, sorto ad Arta, attraverso l’utilizzo delle acque termali, propone una serie di trattamenti curativi e per il benessere della persona, che si abbinano perfettamente ad una settimana bianca, ma anche a singoli weekend di relax.

 

Sciare in Carnia

Carnia / Shutterstock.com

Le montagne della Carnia sono imponenti, con le vette più alte che sfiorano i tremila metri, abbastanza per favorire lo sviluppo di articolati comprensori sciistici. I poli sciistici dello Zoncolan e del Varmost sono quelli più noti e vantano alcune delle piste più belle del Friuli Venezia Giulia. Tutte le piste sono dotate di impianti di innevamento programmato e godono di molti servizi e facilities per rendere perfette le giornate sulla neve.

Dominata dalle splendide vette delle Dolomiti orientali, la stazione sciistica di Forni di Sopra offre possibilità di sport e di svago per tutti con piste da discesa, anelli di fondo, il modernissimo Snow Park, la pista di pattinaggio e il vicino centro sportivo.

 

Varmost e Davost

Varmost e Davost / comune.fornidisopra.ud.it

Chi ama la discesa può scegliere tra più di dieci diverse piste. Quella del Varmost, per esempio, parte da una quota di oltre 2.000 metri e si snoda tra i boschi per ben 5 chilometri, offrendo ai più arditi, dislivelli da brivido I più dolci percorsi di fondovalle garantiscono il divertimento anche a chi è alle prime armi. Per chi, infine, si vuole semplicemente divertire sulla neve, in prossimità delle piste, si trovano il Fantasy Snow Park e il campo di pattinaggio, aperti tutti i giorni per adulti e bambini. Per gli amanti dello sci nordico, c’è il nuovo Centro Fondo Tagliamento con anelli lunghi fino a 10 Km di elevata qualità. La piscina del Centro Polivalente completa l’offerta di Forni di Sopra, località apprezzata anche per soggiorni di gruppo, come scolaresche e ski team, che trovano nella località carnica percorsi di qualità, ospitalità e un clima ideale per gli allenamenti.

 

Zoncolan

Zoncolan / Shutterstock.com

Lo Zoncolan è il polo sciistico più importante della regione; a quasi 2.000 metri d’altezza, propone impianti di risalita veloci e confortevoli, piste assolate per ogni livello di difficoltà e un rientro a valle possibile con l’ausilio della funivia, o con le nuove lunghe piste che collegano la cima a Ravascletto. Grazie ai recenti ampliamenti, sia in termini di piste che di impianti a fune, è in grado di soddisfare le richieste di ogni tipo di sciatore, dal più preparato al neofita. Il comprensorio è ideale anche per famiglie e bambini alle prese con i primi passi sulla neve: vari tappeti scorrevoli consentono la risalita anche ai più piccoli in completa sicurezza e il divertimento è assicurato! Il comprensorio propone anche piste per lo snowboard e un’arena freestyle riservata alle evoluzioni, mentre i fondisti hanno a disposizione un circuito di 2,5 km a 1.300 metri di quota, la pista di fondo più alta della Carnia.

 

Sauris

Sauris / mameli11.blogfree.net

Tre piste da discesa per un totale di 3 km, due di fondo per un totale di 6 km. Esposte al sole, dotate di impianti per l’innevamento programmato e di illuminazione per sciare anche di sera, le piste di Sauris sono l’ideale per le famiglie e i principianti.

 

Sci di fondo e biathlon “Piani di Luzza”

Biathlon “Piani di Luzza” / turismo.it/

Forni Avoltri e Paluzza sono i centri più conosciuti per la pratica del biathlon e dello sci nordico. A Forni Avoltri, in particolare, è operativo il Centro Internazionale Sci di fondo e Biathlon, importante struttura dove vengono anche ospitate manifestazioni di livello internazionale. L’anello per il fondo raggiunge i 15 Km e si snoda tra boschi di abeti, larici e faggi, offrendo diversi tracciati, dai più semplici ai più impegnativi. Nel centro è possibile praticare anche lo ski-roll, ski-arc, ski orienteering e il winter triathlon.

 

La cucina

La Carnia gastronomica si propone con diverse sfumature a seconda delle stagioni.

Potrai scoprire tutte le delizie della natura, studiarle, raccoglierle, o anche cucinarle insieme ai migliori chef per assaporarne appieno il gusto. La primavera in Carnia è un tripudio di erbe spontanee e di fiori, come il silene, il tarassaco, l’asparago di monte e la cicoria che diventano elementi base di una serie di piatti fantasiosi. Nella stagione estiva, i frutti di bosco crescono in ogni dove: fra lamponi, mirtilli, ribes e fragoline ce n’è per tutti i gusti sia per i bambini che per i più grandi. In autunno arrivano i funghi, dai più conosciuti e pregiati porcini alle specie tipiche locali dai gusti inconfondibili. Tra i prodotti piu’ famosi, il prosciutto di Sauris, i Cjarsons e il Frico.

 

I Cjarsons

I Cjarsons / thatsamore.ifood.it

Ai cramars, vuole la tradizione, è legata l’origine del più tipico piatto carnico, i cjarsons, agnolotti di pasta di patate con ripieno a base di ricotta e di una grandissima varietà di ingredienti: spezie, frutta secca, uva sultanina, erbe aromatiche, aromi orientali…ingredienti che le donne recuperavano dal fondo dei cassetti dei cramars quando ritornavano a casa d’inverno, dopo aver percorso a piedi durante la bella stagione le strade d’oltralpe.

 

Il Frico

Il frico / foodinitaly.com

Il frico, formaggio cotto, è uno dei piatti della tradizione carnica, poco o per niente conosciuto al di fuori del Friuli. Sembra che la prima ricetta di frico, del XV secolo, sia attribuita al famoso maestro Martino, cuoco del Patriarca di Aquileia. Da piatto dolce, a cui si aggiungeva zucchero o cannella, oggi il frico è diventato un piatto salato, di cui esistono mille varianti: le foglie di frico, il frico con le patate, quello filante, insomma frico per tutti i gusti.

 

Il Prosciutto di Sauris

Il prosciutto di Sauris / snipview.com

L’aria purissima e fresca, la cornice delle montagne e dei boschi, l’ottima qualità degli ingredienti: questo insieme di fattori sono alla base del suo inconfondibile sapore, dolce e leggermente affumicato.

Come arrivare

In aereo

È possibile raggiungere il Friuli Venezia Giulia e la Carnia, anche in aereo. Segnaliamo gli aeroporti più vicini: FVG – Ronchi dei Legionari (88 Km), Venezia Tessera – Marco Polo (180 km), Treviso – Sant’Angelo (168 km)

In auto

La Carnia è raggiungibile, via autostrada, attraverso la A23 Udine-Tarvisio, uscita Carnia (a soli 33 km da Udine Nord, a circa 60 Km da Tarvisio e a 6 km da Tolmezzo) oppure percorrendo la strada statale che da Udine porta a nord verso la Carnia. Da Tolmezzo, centro amministrativo della Carnia, è possibile raggiungere qualsiasi località nel giro di 30 minuti. Da ovest è possibile giungere in Carnia dal Cadore attraverso il passo Mauria (A27 uscita Pian di Vedoia), o passando per Sappada.

In treno

La stazione più vicina è quella di Carnia, sulla linea Roma-Vienna; è possibile anche scendere a Udine, e da qui proseguire con un autobus di linea, in partenza ad ogni ora, il cui percorso è di circa 45 minuti.

Contatti

Carnia Welcome Travel Scarl, Via Divisione Garibaldi, 6, 33028 TOLMEZZO (UD) – ITALY, Tel +39 0433 466220, [email protected]

 

Luogo
Friuli-Venezia-Giulia
Parole chiave
Carnia, montagna, natura, weekend

Materiali simili

Fotogalleria

Lo spettacolo dell’autunno: il foliage

Trentino-Alto-Adige, Valle-D’Aosta, Toscana, Calabria, Umbria, Marche, Emilia-Romagna
Mostra
Dove Andare

Un weekend a… Bologna

Emilia-Romagna
Mostra
Dove Andare

Il Giardino di Boboli: il cuore verde di Firenze

Toscana
Mostra
Dove Andare

Un weekend a… Marsala

Sicilia
Mostra
Dove Andare

Isole Eolie

Sicilia
Mostra
Dove Andare

Il Parco Regionale di Molentargius – Saline

Sardegna
Mostra
Dove Andare

  Newsletter