Un weekend a… Pisa

Pisa è nota in tutto il mondo per la Torre pendente, presente nella celebre Piazza dei Miracoli, dichiarata patrimonio dell'umanità dall’Unesco, ma la città, ricca del proprio passato di Repubblica Marinara, ha molto di più da offrire. Ecco le tappe imperdibili di un weekend a Pisa.

Cosa vedere

La Torre di Pisa

shutterstock_360050306

La Torre vista da sotto / Shutterstock.com

Non possiamo che iniziare il tour di Pisa con la celebre Torre pendente, campanile della cattedrale di Santa Maria Assunta del XII secolo, alta 56 m, che acquisì la sua caratteristica inclinazione dieci anni dopo l’inizio della sua costruzione a causa di un cedimento del terreno.

shutterstock_348777350

Particolare del campanile / Shutterstock.com

Oggi è uno dei monumenti italiani più conosciuti al mondo ed è stata proposta come una delle sette meraviglie del mondo moderno.

 

Il Duomo

shutterstock_369060584

La facciata del Duomo con il campanile / Shutterstock.com

Sempre nella splendida Piazza dei Miracoli, poco distante dalla Torre, sorge il Duomo di Pisa, o la Cattedrale di Santa Maria Assunta.

shutterstock_368952746

I mosaici e le decorazioni della facciata / Shutterstock.com

Si tratta di uno degli esempi più alti e significativi dello stile romanica-pisano, un monumento imponente e spettacolare il cui progetto si deve a Buscheto.

shutterstock_329922494

Particolare della facciata / Shutterstock.com

La struttura del Duomo è affascinante: fonde elementi architettonici normanni, bizantini, paleocristiani e arabi.

shutterstock_50639674

Il soffitto della Cattedrale © Elnur / Shutterstock.com

 

Il Battistero

shutterstock_161831795

Il Battistero con la Cattedrale e il campanile / Shutterstock.com

Altro simbolo di Pisa è il Battistero, dedicato a San Giovanni Battista, uno dei monumenti che formano il complesso monumentale di Piazza dei Miracoli.

shutterstock_167191304

Le arcate gotiche del Battistero / Shutterstock.com

La costruzione risale al 1153 su progetto dell’architetto Diotisalvi. L’interno, è sorprendentemente semplice e privo di decorazioni, ha inoltre una eccezionale acustica, creando un particolare eco con tonalità diverse.

shutterstock_201268187

L’interno del Battistero / Shutterstock.com

Capolavoro assoluto è il magnifico Pulpito con scene della vita di Cristo di Nicola Pisano.

shutterstock_121117348

Il pulpito del Battistero. Natività / Shutterstock.com

 

Il Camposanto Monumentale

shutterstock_271380686

Al Camposanto Monumentale / Shutterstock.com

A chiudere il lato nord del Campo dei Miracoli è il Camposanto Monumentale, cimitero storico monumentale di Pisa. Lungo 130 metri, il Camposanto si affaccia sulla piazza con 43 arcate cieche.

shutterstock_90641551

Camposanto Monumentale. Particolare di una tomba / Shutterstock.com

 

I Lungarni

I lungarni sono le strade che costeggiano il fiume Arno. La grande ampiezza dei Lungarni dà un aspetto signorile e di largo respiro al centro storico, specie al tramonto. Di sera i lampioni posti sulle spallette dell’Arno si specchiano nel fiume, creando un’atmosfera magica.

shutterstock_351707690

Lungarno Gambacorti / Shutterstock.com

Sui lungarni si affacciano numerosi e importanti edifici, come la chiesa di San Sepolcro, il palazzo Pretorio, il palazzo Lanfranchi, il palazzo Gambacorti, palazzo Agostini, il Palazzo Reale, il palazzo alla Giornata, la chiesa di San Paolo a Ripa D’Arno (il duomo vecchio), la chiesa di Santa Maria della Spina (che fu smontata e ricostruita per salvarla dalle piene dell’Arno) e molti altri edifici storici.

 

Piazza dei Cavalieri

shutterstock_320629460

Il Palazzo della Carovana e la chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri / Shutterstock.com

L’antica Piazze delle Sette Vie, centro politico Pisano, anticamente probabile luogo del Foro romano, fu trasformata da Cosimo I de’ Medici nel centro dell’Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano, nato per difendere le coste toscane e mediterranee dalle flotte turche e piratesche. Al centro della piazza si trova la statua del granduca di Toscana; ai lati il Palazzo dell’Orologio e il Palazzo della Carovana di Giorgio Vasari, attuale sede della Scuola Normale Superiore, voluta da Napoleone Bonaparte su modello dell’Ecole parigina. Nella parte meridionale della piazza si trova il Palazzo del Consiglio dei Dodici, già antica sede delle Magistrature repubblicane, al cui interno si trovano pregevoli opere pittoriche del Settecento pisano.

 

Piazza delle Vettovaglie

© turismo.pisa.it

La Piazza del 500 ospita il mercato cittadino dove si possono acquistare frutta, verdura e altri generi alimentari. Dalla piazza parte la trecentesca strada di Borgo Stretto, con i sui portici medioevali e da sempre via commerciale della città.

 

La cucina

Bordatino alla pisana

Il Bordatino alla pisana è un antico piatto della tradizione pisana, consistente in una minestra di fagioli passati, cavolo nero e farina gialla (e talvolta contiene prosciutto o lardo).

Pasta e ceci

E’ un piatto dell’antica tradizione culinaria pisana composto da pasta corta e ceci interi. E’ un piatto povero, ma saporito, tipicamente invernale.

Trenette alla renaiola

Le trenette sono un antico piatto, tipico dei barcaioli che lavoravano sul fiume: è un primo piatto a base di pasta lunga condita con aringhe e cime di rapa.

Zuppa alla pisana

Uno dei piatti tipici di Pisa, composto da pane casalingo raffermo con cavolo verza (o cavolo nero), cotenna di maiale, cipolle, patate, carote, sedano, fagioli, pomodori pelati, olio extra vergine di oliva, sale e pepe.

Stoccafisso alla pisana

Si tratta di merluzzo secco tenuto in ammollo per almeno cinque giorni prima di essere cucinato in un soffritto di odori, e poi unito a pomodori e patate.

Come arrivare

In aereo
Pisa è servita dall’Aeroporto Internazionale Galileo Galilei, collegato con voli diretti a diverse città italiane e internazionali.
Facilmente raggiungibili sono anche gli aeroporti di Firenze, Bologna e Roma.

In treno
La stazione di Pisa Centrale è uno dei principali snodi ferroviari regionali e nazionali. Treni frequenti la collegano a Firenze, Roma, Genova e Lucca.
La stazione è situata al margine sud del centro storico della città, a circa un chilometro e mezzo dall’aeroporto e a duecento metri dal terminal degli autobus extraurbani di Piazza Sant’Antonio.
Per scegliere il treno guardate il portale www.trenitalia.it

In auto
Pisa si trova al centro della Penisola ed è dunque collegata con autostrada alle principali città italiane.
Da Firenze: Autostrada A11 Firenze-Mare, uscita Pisa Nord, poi SS1 Aurelia in direzione sud fino a Pisa (circa 6 km);
Da Roma o da Bologna: Autostrada A1 fino a Firenze, poi Autostrada A11, uscita Pisa Nord, poi SS1 Aurelia in direzione sud fino a Pisa (circa 6 km).
Da Genova: Autostrada A12 Genova-Rosignano, uscita Pisa Nord, poi SS1 Aurelia in direzione sud fino a Pisa (circa 6 km).

Contatti

Uffici di Informazione e Assistenza Turistica a Pisa

Piazza Vittorio Emanuele II, 16 (Palazzo dell’Amm.ne Provinciale)
Telefono: 050 42291
Mail: [email protected]

Aeroporto Internazionale G. Galilei
Telefono: 050 503700
Mail: [email protected]

Piazza del Duomo, 7 (di fronte alla Cattedrale)
Telefono : 050 550100
Mail: [email protected]

Luogo
Toscana
Parole chiave
Pisa, storia, Toscana, UNESCO, weekend

Materiali simili

Dove Andare

Un weekend a… San Vito Lo Capo

Sicilia
Mostra
Dove Andare

Senigallia

Marche
Mostra
Dove Andare

Un weekend a… Capri

Campania
Mostra
Arte e Cultura

Il parco reale di Caserta

Campania
Mostra
Dove Andare

Le terme antiche della Toscana

Toscana
Mostra
Dove Andare

Potenza

Basilicata
Mostra
Dove Andare

  Newsletter