I canederli alla tirolese

I canederli, grossi gnocchi composti di un impasto a composizione variabile di pane raffermo, sono un primo piatto tipico della cucina tirolese. Come molti altri piatti contadini, sono nati allo scopo d'utilizzare materie prime che altrimenti avrebbero rischiato d'andare sprecate, come ad esempio il pane preparato da più giorni, al quale si aggiungevano altri ingredienti come la luganega o lo speck, i formaggi e le verdure.

 

Ecco la ricetta che potete facilmente provare anche voi a casa per preparare i vostri canederli in brodo.

Per prima cosa, bisogna preparare un buon brodo.

Per 3 litri di brodo vegetale, prendete una zucchina, una patata, uno spicchio di aglio, due carote, due cipolle, due pomodori e tre coste di sedano. Se volete, potete anche aggiungere qualche foglia di alloro, e alcuni grani di pepe.

Lavate bene tutte le verdure, pelate le carote tagliando le due estremità e tagliatele in due, sbucciate le cipolle e tagliatele a metà. Tagliate i gambi di sedano in tre parti e le zucchine tagliatele in pezzi grossi. Sbucciate la patata, tagliatela in quarti e spellate i due pomodori.

Mettete sul fuoco tre litri di acqua fredda e aggiungete contemporaneamente tutte le verdure, poi alloro, i grani di pepe nero e lo spicchio d’aglio non sbucciato.

Portate a ebollizione e poi aggiungete il sale un po’ di prezzemolo. Chiudete con un coperchio e lasciate cucinare per circa un’ora e mezza. Alla fine, aggiustate di sale e filtrate il brodo con un colino.

Adesso si parte con la preparazione dei canederli!

Ingredienti
4 panini di pane raffermo
2 uova intere
1 lucanica
1 piccolo trancio di speck
2 bicchieri da acqua di latte
1 ciuffo di prezzemolo tritato (o erba cipollina)
250 gr di pane grattugiato
100 gr di Trentingrana
Un po’ di farina
sale e un pepe

Procedimento

Tagliate il pane a cubetti e mettetelo in una terrina a bagno nel latte. Amalgamatelo bene usando le mani, quindi aggiungete le uova, la lucanica e lo speck tagliati a dadini, il formaggio, il sale e il pepe e, infine il prezzemolo.

Impastate bene usando le mani e lasciate riposare in un recipiente coperto per mezz’ora e, dopo, aggiungete il pane grattugiato.

Bagnatevi le mani e con l’impasto formate delle “polpette” della stessa grandezza.
I vostri canederli sono pronti per essere cucinati nel brodo che avevate preparato!
Cucinate nel brodo bollente per 15 minuti circa. Servite in terrine con brodo e delle scaglie di Trentingrana.

 

Luogo
Trentino-Alto-Adige
Parole chiave
Alto Adige, gastronomia

Materiali simili

Enogastronomia

La cucina siciliana

Sicilia
Mostra
Enogastronomia

La granita siciliana

Sicilia
Mostra
Enogastronomia

Le ricette della cucina caprese

Campania
Mostra
Enogastronomia

Torino e il Piemonte: capitali del Gusto

Piemonte
Mostra
Enogastronomia

Il prosciutto di Parma

Emilia-Romagna
Mostra
Enogastronomia

La Piadina Romagnola

Emilia-Romagna
Mostra
Enogastronomia

  Newsletter