Lo strudel di mele

Lo strudel è un dolce a pasta arrotolata dolce a base di mele, pinoli, uvetta e cannella. È tipico, in Italia, delle zone dell’Alto Adige, del Trentino, del Veneto e del Friuli Venezia Giulia.

 

Il più famoso è quello fatto con le mele della Val di Non, le cui varietà Golden Delicious, Red Delicious e Renetta Canada hanno ottenuto nel 2003 il riconoscimento D.O.P. Fresca al tatto, florida alla vista e soprattutto succosa ed estremamente croccante al palato. La mela della Val di Non è un vero piacere per spirito e corpo.

le mele della Val di Non

Ingredienti

Per la pasta:

    • gr. 150 farina di grano tenero tipo 00
    • olio extravergine di oliva D.O.P del Lago di Garda
    • un pizzico di sale
    • 1 dl. di latte

Consiglio: fare un impasto omogeneo ed elastico, lasciare riposare

Per il ripieno:

  • 1 mela renetta D.O.P
  • 1 mela golden delicius D.O.P
  • gr. 20 uva sultanina
  • nr. 3 biscotti secchi (oro Saiwa), sbriciolati
  • gr. 20 zucchero
  • un po’ di cannella
  • un po’ di mandorle tritate o pinoli
  • una noce di burro

Preparazione:

Tagliare le mele in quattro parti, sbucciarle e ogni spicchio tagliarlo in circa otto pezzetti. Amalgamare in una ciotola abbastanza capiente aggiungendo l’uvetta, i biscotti sbriciolati e lo zucchero, la cannella e i pinoli. Stendere l’impasto ottenendo la sfoglia più sottile possibile (di forma quasi quadrata di lato 35/40 cm).

Poggiare la sfoglia sopra un canovaccio infarinato, disporre il ripieno di mele, uvetta ecc., uniformemente sopra la sfoglia e arrotolare la pasta aiutandosi con il canovaccio. Chiudere l’estremità premendo con le dita quindi sistemare lo strudel su una placca imburrata e spennellarlo con del latte.

Infornare a 200°C per 35/40 minuti. All’uscita dal forno cospargere a neve con zucchero a velo servendosi di un fine colino.
Consiglio: servire ancora tiepido.

Luogo
Trentino-Alto-Adige, Friuli-Venezia-Giulia, Veneto
Parole chiave
gastronomia

Materiali simili

Enogastronomia

Fontina: il principe dei formaggi valdostani

Valle-D’Aosta
Mostra
Made in Italy

Sagre d’autunno: festeggiare mangiando

Piemonte, Puglia, Veneto, Friuli-Venezia-Giulia, Lombardia, Umbria, Emilia-Romagna
Mostra
Enogastronomia

Torino e il Piemonte: capitali del Gusto

Piemonte
Mostra
Enogastronomia

I segreti della pasticceria siciliana

Sicilia
Mostra
Enogastronomia

Il San Daniele DOP

Friuli-Venezia-Giulia
Mostra
Enogastronomia

1 ingrediente 3 ricette – I limoni d’Amalfi

Campania
Mostra
Enogastronomia

  Newsletter