Menù italiano con i carciofi

In Italia continua la stagione dei carciofi. Questi prodotti unici ricordano un grande cardo o una rosa verde-viola. In effetti quest’ultima somiglianza è logica: dopotutto il carciofo non è un ortaggio o un frutto, ma un vero e proprio bocciolo di fiore, però commestibile e, anzi, delizioso! Scopriamo cosa preparano gli italiani con i carciofi.

 

Carciofi alla romana

Ingredienti:

– 8 carciofi romaneschi
– 1 limone
– 2 spicchi d’aglio
– prezzemolo
– menta fresca
– olio d’oliva
– sale
– pepe nero macinato

Pelate i carciofi, eliminate le foglie esterne più dure, tagliate il gambo. Tritate finemente l’aglio, il prezzemolo e la menta, condite con olio, sale, pepe e mescolate bene. Aprite delicatamente le foglie dei carciofi, togliete la parte centrale, farcite con il ripieno preparato. Poi metteteli in una padella a bordo alto con la parte ripiena verso il basso, vicini l’uno all’altro in modo che non si capovolgano. Versate due bicchieri d’acqua e il restante del preparato. Coprite con un coperchio e cuocete a fuoco dolce per circa 1 ora, finché l’acqua evapora. Quando i carciofi saranno teneri, toglieteli dal fuoco e serviteli caldi o freddi a piacere.

 

Insalata di carciofi e salmone

insalata-di-carciofi-e-salmone-725x545

Ingredienti:

– mozzarella
– salmone
– carciofi
– arancia
– insalata verde
– mais
– buccia d’arancia
– olio d’oliva
– sale, pepe nero – a piacere

Pulite i carciofi, lessateli in acqua bollente, lasciateli raffreddare, poi tagliateli a listarelle. Pelate l’arancia e tagliate gli spicchi a metà. Scolate le palline di mozzarella e disponetele su un piatto. Affettate il salmone affumicato e disponetelo bene tra la cornice di mozzarella, aggiungete i carciofi, l’arancia con la scorza, l’insalata verde e il mais. Condite con olio d’oliva, sale e spezie a piacere.

 

Risotto ai carciofi

Ingredienti:

– 180 g di riso carnaroli
– 2 carciofi
– 60 g di fontina
– 20 g di noci
– 1 cipolla
– 60 g di burro
– 1 bicchiere di vino bianco
– brodo vegetale
– 1 limone
– sale, pepe nero – a piacere

Pelate i carciofi staccando le foglie dure dal bocciolo e tagliando il gambo. Dopo aver raggiunto il cuore tenero, tagliatelo in più spicchi, immergetelo in una ciotola di acqua e succo di limone. Sciogliete 30 grammi di burro in una padella e soffriggete le cipolle tritate finemente, poi scolate i carciofi e aggiungeteli al soffritto in padella. Fate cuocere per 5 minuti, bagnate con il vino bianco e continuate la cottura fino a quando i carciofi saranno teneri. Togliete dal fuoco e tritate metà del composto in un mixer. In una padella sciogliete altri 30 grammi di burro, aggiungete il riso e fatelo soffriggere. Poi versate un mestolo di brodo caldo e cuocete il riso, mescolando e aggiungendo altro brodo secondo la necessità. Dopo 10 minuti unite i pezzi di carciofi e la loro crema, mescolate bene, unite la fontina tagliata a cubetti. Servite il risotto cosparso di noci e pepe macinato.

 

Strudel vegetariano

Ingredienti:

– 250 g di pasta sfoglia pronta
-300 g di piselli
– 300 g di carciofi
– 300 g di asparagi
– 200 g di carote
– 200 g di patate
– 100 g di burro
– 4 cucchiai di panna
– 1 spicchio d’aglio
– sale, pepe nero – a piacere

Scaldate 80 grammi di burro in una padella, soffriggete l’aglio e toglietelo, unite le verdure lessate al dente, aggiungete sale, pepe, panna e mescolate per un paio di minuti. Stendete la pasta sfoglia in un rettangolo di medio spessore, spennellate con il burro fuso rimasto, stendete il ripieno, pizzicate i bordi. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti fino a doratura. Servite lo strudel caldo.

 

Parole chiave
carciofo, gastronomia, ricetta

Materiali simili

Enogastronomia

La pasta di Gragnano

Campania
Mostra
Enogastronomia

La carta da musica (pane carasau). Una delizia della Sardegna

Sardegna
Mostra
Enogastronomia

Banchetto luculliano

Lazio
Mostra
Enogastronomia

La Piadina Romagnola

Emilia-Romagna
Mostra
Enogastronomia

Itinerario gastronomico in Toscana

Toscana
Mostra
Enogastronomia

1 ingrediente 3 ricette – Pomodoro San Marzano DOP

Campania
Mostra
Enogastronomia

  Newsletter