Taralli pugliesi

Prodotto tipico dell’intero territorio pugliese, i Taralli sono croccanti anelli ottenuti dall’impasto di farina, acqua salata, olio extravergine di oliva e vino bianco secco. I pezzi di pasta allungati 15 centimetri circa, vengono uniti all’estremità, bolliti e cotti in forno.

 

Snack sano a gustoso da servire negli aperitivi o nelle degustazioni del buon vino pugliese. Il condimento nella preparazione dei Taralli vanta innumerevoli varianti legate alla zona di produzione e i forni di Puglia ne producono di ogni tipo: ai semi di finocchio o alla pizzaiola, alla cipolla o al pepe e persino al cioccolato, con lo zucchero o con l’albume d’uovo.

Taralli di Putignano

shutterstock_617966030

Le vie della bella Putignano hanno il profumo dei Taralli e della Farinella. Rigorosamente fatti a mano con ingredienti genuini e cotti in antichi forni a legna, i fragranti anelli di pasta non lievitata, nella ricetta classica sono a base di olio d’oliva, vino bianco e sale. Gustose le varianti, dalle cipolle alle olive, dal sesamo, peperoncino, pepe ai funghi murgiani.

Tipica delizia culinaria di Putignano è anche la Farinella, uno sfarinato di orzo e ceci tostati, gustata in polvere accompagnata ai fichi secchi e alle cipolle selvatiche. Trasformandosi in un buffo Joker, la Farinella dà il nome alla tipica maschera rappresentativa del Carnevale di Putignano.

Luogo
Puglia
Parole chiave
gastronomia, Puglia

Materiali simili

Enogastronomia

I segreti della pasticceria napoletana

Campania
Mostra
Enogastronomia

Le ricette tradizionali della cucina ferrarese

Emilia-Romagna
Mostra
Enogastronomia

Piatti tipici dell’Abruzzo

Abruzzo
Mostra
Enogastronomia

Il panettone

Lombardia
Mostra
Enogastronomia

I dolci natalizi del sud Italia

Abruzzo, Campania, Calabria, Puglia, Sicilia
Mostra
Enogastronomia

La cucina milanese

Lombardia
Mostra
Enogastronomia

  Newsletter