I parchi di Roma

Questo itinerario ci porta alla scoperta delle meravigliose ville di Roma immerse nei parchi, ricche di storia e di fascino: una passeggiata rigenerante tra il verde della natura e il bianco dei marmi splendenti.

 

Partiamo dal Pincio, appena sopra piazza del Popolo: qui un tempo venivano incendiate per celebrazioni e festeggiamenti le macchine pirotecniche in legno e cartapesta costruite da illustri architetti. Da qui si estende Villa Borghese, 85 ettari di verde appartenuti, fino alla fine del 1800, alla villa privata dei principi Borghese.

Villa Borghese. Il giardino vicino alla Galleria Borghese (a sinistra) / Shutterstock.com

Nei dintorni di Villa Borghese potranno essere appagati i gusti più esigenti: gli amanti dell’arte potranno apprezzare le splendide collezioni della Galleria Borghese o fare una passeggiata tra gli esotici animali del Bioparco.

Tra i pini romani della Villa, sorge poi la Casa del Cinema che ospita proiezioni, lezioni di montaggio e regia, incontri… e va bene anche per una semplice pausa nei tavoli all’aperto del Cinecaffé. Non mancate, infine, di fare un salto anche al Globe Theatre, il teatro Elisabettiano che riproduce la caratteristica “grande O di legno” dell’originale.

Casino Nobile o Casino Principale della villa Torlonia © Giovanni Tufo / Flickr.com

L’itinerario alla scoperta delle ville di Roma continua con Villa Torlonia, a circa due chilometri da Porta Pia. Acquistata nel 1797 da Giovanni Torlonia e successivamente trasformata in un complesso monumentale (il restauro venne affidato all’architetto Valadier), è entrata nella cronaca e nella storia come la “casa di Mussolini”.

All’interno della Villa, potete godervi la Limonaia e l’architettura liberty della Casina delle Civette. In prossimità della Casina, la minicittà “Technotown” fa divertire i ragazzi con finte colate vulcaniche, un tg che spiega come funzionano le notizie e viaggi virtuali nell’antica Roma.

A nord di Roma troviamo il parco più ricco della Capitale per quanto riguarda l’aspetto faunistico e ambientale Villa Ada: cipressi, pini, palme nane ma anche una pista di pattinaggio e percorsi ginnici la rendono una delle ville più amate e frequentate dai romani.

Il Casino del Bel Respiro e il Giardino segreto della villa Pamphili / Shutterstock.com

Tornando verso il centro di Roma, non mancate di fare due passi nel verde di Villa Celimontana, la struttura rinascimentale all’interno del Parco del Celio. È un’oasi tra il Colosseo e le Terme di Caracalla, meta di ogni jazzofilo per le rassegne internazionali di musica che vi si organizzano ogni anno.

Un parco davvero sconfinato, un po’ più lontano dal centro di Roma, è Villa Pamphili: la superficie abbraccia più di un quartiere con i suoi nove chilometri di perimetro.

All’interno di questa, dall’alto di una delle terrazze panoramiche, si può ammirare il Casino del Bel Respiro, più noto come Villa Algardi.

 

Villa Borghese

Un grande cuore verde, così si presenta, sulla cartina, il parco più famoso della capitale. Nonostante si collochi solo al terzo posto per estensione, dopo Villa Doria Pamphili e Villa Ada, Villa Borghese è sicuramente il più vivo e amato parco di Roma.

Villa Borghese. Il giardino del Lago con Tempio di Esculapio / Shutterstock.com

La villa dai molteplici volti, riesce ad offrire attrazioni e divertimenti di vario tipo; è apprezzata da chi ama passeggiare e correre all’aria aperta, dalle famiglie che si raccolgono sui prati attorno a colorati picnic, dagli estimatori d’arte che godono della presenza di numerosi musei: fiore all’occhiello della villa, il Museo e Galleria Borghese con le meravigliose sculture del Bernini, oltre al Museo Carlo Bilotti (Aranciera di Villa Borghese) che annovera nella sua collezione opere di De Chirico, Severini, Warhol, Rivers e Manzù e la casa-studio dello scultore Pietro Canonica. Questi due Musei Civici fanno parte degli 8 “piccoli” che offrono a cittadini e turisti l’ingresso gratuito tutto l’anno.

Villa Borghese. Nei giardini della villa / Shutterstock.com

Ma la grande oasi verde non ha ancora esaurito le sue attrazioni, i bambini si possono divertire nella ludoteca a loro dedicata Casina Raffaello o fare un giro sul trenino, gli amanti del cinema hanno uno spazio creato appositamente per loro, la Casa del Cinema, se il clima lo consente si può noleggiare una barca al Laghetto ed per finire, tra i numerosi eventi che ospita ogni anno, suggeriamo di non perdere a maggio il concorso ippico di Piazza di Siena con l’atteso rituale del Carosello dei Carabinieri.

 

Bioparco

Una mattina al Bioparco © tiburno.tv

Un fantastico giardino zoologico situato nel cuore della città, all’interno di Villa Borghese, dove piante e animali provenienti da tutto il mondo stimoleranno la vostra curiosità. Il Bioparco offre un’imperdibile occasione per godere di una natura insolita e selvaggia proprio nel centro di Roma, capitale dall’inestimabile patrimonio storico, artistico e culturale. Tanti anche gli spazi dedicati alle attività di svago e a quelle didattiche, i caffè, le librerie, i ristoranti, le aree pic nic, le aree giochi, ecc.

 

Villa Ada

Il parco della villa Ada © Giampaolo Macorig / Flickr.com

È il parco più ricco di Roma per quanto riguarda l’aspetto faunistico e ambientale: cipressi, pini, palme nane ma anche una pista di pattinaggio e percorsi ginnici la rendono una delle ville più amate e frequentate dai romani.

 

Villa Torlonia

La Casina delle Civette / Shutterstock.com

Da non perdere una passeggiata a Villa Torlonia, a circa due chilometri da Porta Pia. Acquistata nel 1797 da Giovanni Torlonia e successivamente trasformata in un complesso monumentale (il restauro venne affidato all’architetto Valadier), è entrata nella cronaca e nella storia come la “casa di Mussolini”. All’interno della Villa, potete godervi la Limonaia e l’architettura liberty della Casina delle Civette. In prossimità della Casina, la minicittà “Technotown” fa divertire i ragazzi con finte colate vulcaniche, un tg che spiega come funzionano le notizie e viaggi virtuali nell’antica Roma.

 

Villa Pamphili

Un parco davvero sconfinato, un po’ più lontano dal centro, è Villa Pamphili: la superficie abbraccia più di un quartiere con i suoi nove chilometri di perimetro. All’interno di questa, dall’alto di una delle terrazze panoramiche, si può ammirare il Casino del Bel Respiro, più noto come Villa Algardi.

La Fontana del Cupido di fronte alla villa © Alinti / Wikimedia Commons

In estate o in primavera avete l’occasione di scoprire la cintura verde della città in bicicletta: un divertente tour che potete fare da soli o affidandovi ad associazioni che organizzano gite e percorsi.

 

Villa Celimontana

La struttura rinascimentale all’interno del Parco del Celio è un’oasi tra il Colosseo e le Terme di Caracalla, meta di ogni jazzofilo per le rassegne internazionali di musica che vi si organizzano ogni anno.

I giardini della villa Celimontana, sullo sfondo Palazzetto Mattei © Wikimedia Commons

La Villa è sede della Società Geografica Italiana, dove sono conservate alcune tra le più importanti mappe d’Italia.

 

Luogo
Lazio
Parole chiave
natura, parchi, Roma

Materiali simili

Dove Andare

Il Parco Naturale Regionale delle Serre

Calabria
Mostra
Dove Andare

Il quartiere Coppedè a Roma: un bizzarro sogno Liberty

Lazio
Mostra
Dove Andare

6 luoghi mistici d’Italia

Toscana, Emilia-Romagna, Sicilia, Lazio
Mostra
Arte e Cultura

A Roma sulle tracce del Bernini

Lazio
Mostra
Dove Andare

L’Oasi WWF di Morigerati e le Gole del Bussento

Campania
Mostra
Dove Andare

Il Parco Nazionale dell’Asinara

Sardegna
Mostra
Dove Andare

  Newsletter