Il Museo Ferragamo

Il Museo Salvatore Ferragamo nasce nel 1995 con la volontà di far conoscere al pubblico di tutto il mondo le qualità artistiche di Salvatore Ferragamo e il ruolo che ha ricoperto nella storia non solo della calzatura ma anche della moda internazionale.

 

Lo spazio attualmente si articola su sette sale: una di queste è dedicata all’esposizione della collezione permanente, con modelli del vastissimo archivio storico dove sono conservate le opere che il fondatore ha creato in 40 anni di attività, dagli Anni Venti al 1960, i modelli creati da sua figlia Fiamma Ferragamo dopo la sua scomparsa e i modelli più interessanti delle collezioni recenti.

Il Museo ha inaugurato nel 1995 per volontà di Wanda Ferragamo e dei suoi figli per valorizzare e rendere nota la storia del fondatore, del marchio e delle sue calzature, ormai riconosciute come vere e proprie opere d’arte. Ospitato nella sede storica dell’azienda, il medievale Palazzo Spini Feroni, è stato ampliato nel 2006 e oggi occupa il basamento del Palazzo. L’obiettivo è quello di avere più spazio per mostrare oltre alla storia di Salvatore Ferragamo le relazioni che da sempre sussistono tra l’azienda, l’arte, il design e il costume e per potere meglio dialogare con le principali istituzioni museali sia italiane che straniere. Il Museo, perfettamente inserito nel tessuto cittadino, funziona come uno strumento di comunicazione per trasmettere all’esterno i valori e la ricerca della Ferragamo.

 

Attività

Il Museo cura pubblicazioni, organizza mostre, workshop e borse di studio per promuovere la storia dell’azienda, ma anche la creatività contemporanea (dall’arte, al design, alla moda), collaborando con numerose istituzioni culturali. Il materiale conservato nell’archivio è oggetto di studio e di ricerca, e funziona come stimolo per l’ideazione di nuove creazioni ispirate dal passato.

Collezione

Il Museo racconta la storia di un secolo attraverso oltre 14.000 calzature che, insieme a disegni, fotografie, brevetti, forme e colori, ricostruiscono la vicenda creativa di Salvatore Ferragamo dal 1927 al 1960. Alcuni modelli rivelano le relazioni dell’autore con l’arte del suo tempo, altri le invenzioni in materiali poveri durante la guerra, o piuttosto la stagione che lo trasformò nel “Calzolaio dei Sogni”. Scarpe che sono diventate icone per essere state indossate da Marilyn Monroe, Greta Garbo, Audrey Hepburn nei principali film del periodo. All’interno del museo è sempre presente una significativa selezione della collezione permanente con opere appartenenti al grande archivio storico.

Contatti

Indirizzo: Piazza Santa Trinità, 5, 50123, Firenze
Sito ufficiale: www.museoferragamo.it

 

Luogo
Toscana
Parole chiave
moda, shopping

Materiali simili

Made in Italy

L’ITALIA IN ROSSO

Mostra
Made in Italy

L’ITALIA IN GIALLO

Mostra
Made in Italy

L’ITALIA IN BIANCO

Mostra
Made in Italy

Il Museo Kartell

Lombardia
Mostra
Made in Italy

L’ITALIA IN VERDE

Mostra
Made in Italy

L’ITALIA IN NERO

Mostra
Made in Italy

  Newsletter